11 settembre, New York ricorda le vittime: e riapre la stazione metro del World Trade Center

cortlandt street subway station new york world trade centerMancano poche ore all’ora esatta in cui, 17 anni fa, accadeva l’evento che ha segnato la storia degli Stati Uniti e probabilmente del mondo intero: oggi New York commemora le vittime dell’11 settembre 2001, quando all’interno del World Trade Center morirono quasi 3.000 persone.

L’occasione è coincisa con un gesto – simbolico e non solo – che, come confermato dal presidente di Metropolitan Transportation Authority (Mta), Joseph Lhota, vuole rappresentare “il simbolo della determinazione dei newyorkesi nel ripristinare e migliorare l’intero sito del World Trade Center”: ha riaperto in questi giorni, infatti, la stazione della metropolitana di Cortlandt Street, quella rimasta distrutta e sepolta da tonnellate di macerie quando le Twin Towers crollarono, trovandosi proprio sotto i grattacieli.

I lavori, iniziati nel 2015, sono costati 181,8 milioni di dollari – almeno secondo le stime del New York Times – e all’interno della fermata c’e’ anche un mosaico in marmo bianco dell’artista Ann Hamilton che recita il testo della Dichiarazione di Indipendenza e della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani dell’Onu.