A gennaio a Londra si potrà pattinare su ghiaccio… assieme a dei veri pinguini!

Di cose strane, bizzarre o inusuali, a Londra, possono succedervene ogni giorno, anche solo salendo in metropolitana o autobus o passeggiando per strada: c’è, poi, modo, di andarsele a cercare, le esperienze ai limiti della credibilità, e la città è, anche da questo punto di vista, inesauribile fonte di spunti.

Sabato 19 gennaio, ad esempio, in occasione del Penguin Awareness Day 2019 – la giornata della consapevolezza sulla tutela dei pinguini – si può decidere di passare un pomeriggio pattinando sul ghiaccio… assieme ai pinguini stessi.

QUEENS, a Bayswater, ha infatti in mente di fare una donazione a birdlife.org e ha pensato che il modo migliore per far capire al grande pubblico quanto meravigliosi siano questi uccelli incapaci di volare sia… farglieli incontrare. Così, per l’occasione, un gruppo di pinguini sarà in pista assieme ai pattinatori dalle 16 alle 20.

“I pinguini sono creature straordinariamente adattabili, – spiegano da QUEENS – alcuni sono a casa sulle spiagge del Sud Africa e altri regnano sul ghiaccio antartico. Siamo entusiasti del fatto che, quel pomeriggio, la pista di ghiaccio QUEENS possa essere casa loro!”. Tutti i profitti dell’iniziativa andranno a birdlife.org, un’organizzazione benefica che lavora per proteggere i pinguini selvaggi dall’estinzione, e anzi sono benvenute donazioni anche oltre il prezzo del biglietto.

Naturalmente, i pinguini saranno in un’apposita area riservata della pista, una lastra isolata di 20 metri per 4 metri separata dalla massa mediante barriere per evitare incidenti agli animali, e dall’organizzazione spiegano come ogni attenzione e precauzione sia stata presa perché questa non sia un’esperienza stressante per gli animali.

“I pinguini protagonisti dell’incontro educativo – spiegano sul sito ufficiale – hanno un’esenzione speciale CITES che consente loro di essere esposti. Essendo un animale molto intelligente, il pinguino risponde molto positivamente all’addestramento, e ciò permette un buon arricchimento del comportamento, riducendo lo stress: non ci sono stati, infatti, casi di stress registrati nella custodia di pinguini, che sono regolarmente controllati da veterinari specializzati dello zoo”.

“È nostra convinzione- concludono dal QUEENS – che esibire questi fantastici animali in questo modo attiri l’attenzione sulla loro situazione in natura: sono gli ambasciatori dei loro cugini selvaggi”. I pinguini sono ad oggi il secondo gruppo di uccelli marini più minacciato al mondo, con 10 delle 18 specie minacciate di estinzione.

Il biglietto per pattinare – da prenotare in anticipo – costa £12 per gli adulti e £11 per i bambini (il noleggio del pattino è di £ 2,50), e consente una sessione di pattinaggio completa, oltre a un sacco di tempo per scivolare verso l’area “riservata” per incontrare i pinguini e i loro gestori.

Se non sei un grande pattinatore, ma ti interessa la causa e vuoi partecipare, puoi farlo stando tranquillamente in piedi, prenotando per entrare nell’area della pista di pattinaggio attraverso il bar/caffetteria della pista di ghiaccio e facendo una breve passeggiata intorno alla parte posteriore della pista di pattinaggio per incontrare i pinguini. Il biglietto costa, in quel caso £5 per adulti e bambini.

L’appuntamento è sabato 19 gennaio dalle 16 alle 20, ma dalle 19 l’ingresso al QUEENS è riservato ai soli adulti.