#BodyCantWait: a Parigi la Venere di Milo con le protesi per una campagna di sensibilizzazione

#BodyCantWait: l’ong francese Handicap International lancia una campagna di sensibilizzazione ed alla Venere di Milo – una delle più famose opere della scultura greca, nonché icona del museo del Louvre a Parigi, dove è esposta – vengono apposte delle protesi.

Una replica dotata, appunto, di braccia artificiali è stata esposta nella stazione della metropolitana Louvre-Rivoli, nell’ambito di un evento studiato per sensibilizzare il grande pubblico nei confronti delle migliaia di persone amputate in tutto il mondo che hanno bisogno di una protesi. E Afrodite non è stata l’unica: anche altre famose statue parigine, compreso l’Alexandre Combattant di Charles-Francois Leboeuf alle Tuileries, è stato dotato di un braccio con tanto di arma.

“Vogliamo mobilitare tante persone – spiega Xavier de Crest, direttore di Handicap International – per mostrare loro il lavoro che facciamo sul campo. Stiamo parlando del 5-15% delle persone che vivono nei Paesi poveri o nei Paesi in guerra”.