Brexit, May: “Finiranno libertà di circolazione delle persone e giurisdizione della Corte europea”

La giurisdizione della Corte europea sulla Gran Bretagna «deve finire», quando la Brexit sarà definitiva. E così anche «la libertà di movimento delle persone», con il «recupero del controllo delle frontiere» da parte di Londra.

Parole e musica di Theresa May, nel corso del discorso-manifesto “La nostra partnership futura” tenuto  alla Mansion House di Londra sulle strategie del negoziato per la Brexit.

Secondo la May, il governo UK ritiene la permanenza nell’unione doganale europea «incompatibile» con l’impegno previsto dalla Brexit. La premier ha comunque indicato «due opzioni» alternative per ridurre le barriere ed evitare in particolare «un confine hard» in Irlanda. La prima é «una partnership doganale fra Regno Unito e Ue», la seconda un serie d’intese su specifici punti per evitare dazi e alleggerire il confine irlandese da confini.