Costo della vita: Parigi è la città più cara del mondo

Secondo un rapporto del settimanale britannico The Economist sul costo della vita, Parigi è considerata per il secondo anno consecutivo la città più cara al mondo, al pari di Hong Kong e Zurigo. Lo riporta ParisZigZag.fr Due anni fa, nel marzo 2019, la capitale francese aveva condiviso questo status non invidiabile con Hong Kong e Singapore.

Come nelle precedenti esperienze di studio, l’unità di ricerca della rivista britannica ha esaminato 133 città in tutto il mondo per valutare il costo della vita sulla base dei prezzi di 140 tra prodotti e servizi. Immobiliare, commercio abbigliamento e via dicendo, sono numerose e scelte con cura le voci che portano a questa graduatoria, perché possa al meglio fornire un dato realistico. Il verdetto è che, a Parigi, sono ormai pochi i settori ancora accessibili dal punto di vista economico in relazione ad altre grandi città. Tra questi i trasporti, ma anche l’alcol.

La classificazione va comunque presa con le pinze in quanto effettuata in dollari ed è quindi fortemente legata alle fluttuazioni valutarie: “L’impatto della pandemia sul dollaro è il fattore principale nella variazione del costo della vita in molti paesi – sottolinea il rapporto stesso – La pandemia di Covid-19 ha fatto perdere valore al dollaro statunitense mentre si sono rafforzate le valute dell’Europa occidentale o dell’Asia settentrionale, con conseguenze sul prezzo di beni e servizi“.

Parigi e Zurigo sono in cima alla classifica in particolare per via del rialzo dell’euro e del franco svizzero nei confronti del dollaro, mentre la sterlina – che continua a scendere – permette a Londra, comunque nota come una delle città più costose del mondo, di classificarsi soltanto al 20° posto. Una cosa è comunque certa: se vivere nella Ville Lumière sta diventando sempre più complicato, stabilircisi oggi sembra un incubo. Il prezzo degli immobili si è moltiplicato per 5 in 25 anni.