Domani l’annuncio ufficiale: la Francia “apre” alla Gran Bretagna per il prestito dell’arazzo di Bayeux

La Francia presterà alla Gran Bretagna il celebre Arazzo di Bayeux, mai uscito dal territorio francese nel corso del 950 anni della sua storia: l’annuncio ufficiale, secondo quanto rivelato dal Guardian e diffuso da ansa.it, avverrà domani, in occasione del vertice anglo-francese con protagonisti Emmanuel Macron e Theresa Maynel Berkshire

“Questo prestito è stato preso in considerazione perché ci saranno dei lavori di restauro del Museo di Bayeux per alcuni mesi”, ha fatto sapere lo staff di Macron, precisando però che “non sarà possibile fino al 2020 perché è un’opera del patrimonio estremamente fragile che sarà oggetto di importanti lavori di restauro prima di qualsiasi trasporto”.

Realizzato nell’abbazia di Sant’Agostino a Canterbury nella seconda metà dell’XI secolo, l’arazzo, lungo 68,30 metri, descrive per immagini gli avvenimenti chiave della conquista normanna dell’Inghilterra del 1066, come la battaglia di Hastings. In passato c’erano già stati dei tentativi di portarlo in Gran Bretagna, ma senza successo, come ricorda il Guardian: nel 1953 in occasione dell’incoronazione della regina Elisabetta, e nel 1966 per i 900 anni dalla battaglia di Hastings. Il ‘prestito’ durerà cinque anni, ma ancora non si sa in quale museo britannico verrà messo in mostra.