Fibra e 5G: così le connessioni veloci stanno rivoluzionando il gaming

Ormai tutto si muove sulla rete. Senza una connessione di un certo tenore, diventa praticamente impossibile usufruire dei servizi offerti dalle tv, dalle piattaforme sul cinema o persino di quelle dedicate ai videogiochi. Già, perché oggi si gioca prevalentemente online e la concezione dell’intrattenimento videoludico è stata totalmente stravolta negli anni. Fino a qualche anno fa erano SEGA e Nintendo a farsi la guerra, poi sono arrivate le prime Playstation e dunque la Xbox. Solo di recente i computer hanno iniziato a imporsi nel settore del gaming. C’è chi preferisce giocare da pc piuttosto che da console, potendo modificare a proprio piacimento alcune componenti della macchina. Non dimentichiamo gli smartphone. Insomma, tutti gli apparecchi utili per divertirsi ai videogiochi sono oggi in grado di collegarsi ad internet.

Senza una modalità online, forse l’industria dei videogiochi avrebbe già cessato di esistere. Gli appassionati tendono a sfidarsi tra loro a distanza, senza dover necessariamente procurarsi un secondo joystick per l’amico o il fratello a casa. Il multiplayer avviene ormai sulla rete e pertanto la fibra ottica e il 5G rappresentano le soluzioni ideali per chi vuole giocare, specie con altre persone in carne ed ossa. Le connessioni moderne ottimizzano le risorse e gestiscono meglio l’economia del trasferimento dei dati.

Sono già diversi i titoli più sofisticati che si avvalgono delle nuove connessioni. Non potrebbe essere altrimenti dato che le grafiche diventano sempre più definite e i dati da trasmettere aumentano in continuazione. Ormai esistono anche delle vere e proprie competizioni ufficiali dei giochi più noti in giro per il mondo. Alcuni videogiochi hanno favorito il boom degli e-sports, che prossimamente potrebbero essere persino inclusi nelle Olimpiadi.

Non sono solo i videogiochi ordinari a voler approfittare delle nuove tecnologie. Anche il casinò presente online e le varie app disponibili sugli store si stanno avvalendo delle ultime novità. Le case sviluppatrici di software sono costrette ad adeguarsi. I giochi diventeranno sempre più pesanti e le connessioni sempre più potenti. Di conseguenza, l’utenza sarà costretta a rimanere continuamente al passo con i tempi. La fibra ottica e la 5G stanno tenendo in piedi l’intero impero del gaming. In molti sono soliti “streammare” le proprie gesta sulle piattaforme di condivisione video come Youtube o Switch, pertanto in diversi casi la connessione non è riservata solo alle operazioni di gioco.

Se c’è un problema, riguarda la copertura della rete. In Italia ci sono ancora tante zone in cui la frequenza radio più elevata non viene diffusa correttamente. Questione di tempo, comunque. Il futuro del gaming implementerà presto anche la realtà virtuale e di conseguenza si sentirà ancora maggior bisogno di una connessione importante. Dal 5G si passerà facilmente al 6G. Ciò che oggi sembra complesso, tra qualche anno apparirà scontato. Insomma, il mondo del gaming è destinato ad andare avanti di pari passo con quello di internet. Considerando quanto è inaspettatamente cambiata la rete negli ultimi 20 anni, prevedere il futuro del settore videoludico è impresa ardua. Di certo, però, il connubio tra la rete e il gaming è destinato a svilupparsi e a continuare ancora a lungo.