Harry Potter: rubato un manoscritto con un breve racconto. JK Rowling: “Per favore, non compratelo!”

Un giallo con protagonista Harry Potter ed un prezioso manoscritto: ma stavolta non si tratta della trama di un libro, ma di un fatto di cronaca reale.

Nel 2008, infatti, JK Rowling, celebre “madre” letteraria del maghetto più noto del mondo, aveva scritto un racconto breve, 800 parole scritte a mano sulle due facce di una pagina A5, destinato ad un’asta di beneficenza. Il testo parla di una storia avvenuta tre anni prima della nascita di Harry, con protagonisti James Potter ed il suo amico Sirius Black: al tempo fu battuta all’asta per 25mila sterline, poi andate alla English Pen, associazione che promuove la comprensione attraverso la letteratura, e alla Dyslexia Action.

Ma veniamo al giallo dei giorni attuali: una rapina avvenuta lo scorso aprile a Birmingham, infatti, ha visto come bottino non solo dei gioielli, ma anche la copia del manoscritto. Immediato l’allarme, con la polizia di West Midlands che su Twitter ha chiesto l’aiuto dei milioni di fan della saga in tutto il mondo, chiedendo a chiunque avesse notizie o conoscesse il luogo in cui si trova il testo ad avvisare immediatamente gli agenti. E perfino la Rowling, tutt’altro che amante delle apparizioni sui social, ha twittato un appello: “Per favore, se ve lo offrono, non compratelo”.