Il 25 agosto Parigi festeggia la propria liberazione dall’invasione nazista: ecco il programma degli eventi

Il 25 agosto 1944 Parigi fu liberata dal governo della Germania nazista: 74 anni dopo, la capitale francese saluta ancora la memoria e il coraggio di coloro che “ieri e oggi, qui e altrove, lottano per la pace, la libertà e i diritti umani”. E così sabato 25 agosto 2018, la Mairie de Paris incoraggia tutti i parigini, i turisti ed i villeggianti ad incontrarsi nei luoghi commemorativi in ​​memoria dei primi combattenti della resistenza.

Ma non è tutto: un “concerto-memoria” si terrà alle 17 sul Parvis de l’Hôtel de Ville. L’obiettivo? Sensibilizzare tutte le generazioni agli eventi di quegli anni, dal 1939 al 1945, attraverso la musica dei gardiens de la Paix de la Préfecture de Police e dei testi evocativi. Subito dopo, alle 21, verrà proiettato il film “Paris brûle-t-il”, diretto nel 1966 da René Clément.

Mentre le truppe alleate sono sbarcate in Normandia, i movimenti di resistenza comunisti e gollisti non comprendono la decisione di non liberare Parigi. Di conseguenza, molti combattenti della resistenza intensificarono le loro azioni contro l’occupazione tedesca e invocarono un’insurrezione generale nella città. Mentre la Resistenza, con l’appoggio delle forze francesi libere, prende il sopravvento militare, il generale Von Choltitz, governatore di Parigi, è riluttante a seguire l’ordine dato da Hitler, contravviene alle disposizioni del Führer e consegna la città al generale Leclerc.