Japonismes: Francia e Giappone celebrano 160 anni di relazioni. E la Tour Eiffel si colora in omaggio al Sol Levante – VIDEO

tour eiffel japonisme parisIn onore dei 160 anni di relazioni diplomatiche franco-giapponesi, la Torre Eiffel si è stata illuminata giovedì e venerdì sera con i colori del Giappone alla presenza del principe ereditario Naruhito. È stato proprio quest’ultimo che a premere il pulsante per attivare lo spettacolo di luci, con il celebre monumento illuminato con ripetute composizioni in un loop ogni dieci minuti, dal tramonto fino all’una di notte.

Lo spettacolo, realizzato con proiettori laser sviluppati in Giappone, si basa su tre capitoli (libertà, bellezza e diversità), che iniziano con un’illuminazione nei colori del sol levante, un simbolo del Giappone, quindi un insieme di immagini di paesaggi giapponesi, come la neve che copre il Monte Fuji, così come una visione del futuro con luci che danzano su uno sfondo musicale e, infine, la proiezione del “Paravent des Iris”, capolavoro del pittore giapponese Korin Ogata (1658- 1716).

La proiezione è accompagnata da arrangiamenti contemporanei di musica tradizionale della Corte Imperiale del Giappone, ma anche dal Bolero di Ravel, suonato con strumenti giapponesi, e composizioni originali. L’evento fa parte di “Japonismes 2018”, la più importante stagione culturale giapponese mai organizzata al di fuori dell’arcipelago. Inaugurata il 12 luglio, continuerà fino a marzo 2019, con 67 importanti eventi culturali che invitano a scoprire il meglio della creazione giapponese, dall’arte preistorica al primo concerto in Europa di un cantante virtuale.

Per l’occasione,coinvolti i maggiori monumenti francesi. Oltre alla Torre Eiffel, una piramide monumentale di tre tonnellate, interamente ricoperta d’oro e alta più di 10 metri, è stata installata nella piramide di vetro del Louvre a Parigi: primo museo al mondo, il Louvre ha accolto 160.000 visitatori giapponesi nel 2017, su un totale di circa 8,5 milioni di entrate.