Madrid avrà il “suo” mare? Ad Alovera potrebbe sorgere la più grande spiaggia urbana artificiale d’Europa

Madrid avrà il “suo” mare, seppur – naturalmente – artificiale: è quanto si apprende dai media spagnoli, che parlano di un progetto da quasi 16 milioni di euro da parte del gruppo di costruzioni Rayet per realizzare la più grande spiaggia urbana artificiale in Europa.

Scenario sarebbe quello di Alovera (Guadalajara), nel Corredor del Henares, a circa 50 minuti da Madrid, e secondo i piani dell’azienda sarà realtà entro i prossimi tre anni: si parla di un bacino di circa 25.000 metri quadrati d’acqua circondato da 15.000 metri quadrati di spiaggia, oltre ad aree per bambini,  ristoranti, una zona per gli sport acquatici e per i servizi di catering, un parcheggio con una capacità di 1.000 posti a sedere ed un accesso diretto dalla Highway A -2.

La spiaggia avrà una profondità di 2,5 metri con un pendio per simulare l’ingresso in acqua, un metodo di salinizzazione naturale che permetterà il galleggiamento e la presenza di fauna ittica  – consentendo, quindi, anche un’attività di pesca – ed un sistema meccanico basato sull’inerzia per generare moto ondoso anche in assenza di vento. Inizialmente, si prevede di garantire un’affluenza tra 250.000 e 400.000 visitatori, ad una cifra d’ingresso attorno ai 10 euro.