Parigi, “probabile matrice terroristica”. Evacuati gli Champs Elysées, chiuse le fermate metro nella zona

Arrivano dettagli più precisi su quanto avvenuto, poco dopo le 21, sugli Champs Elysées (all’angolo con la nota brasserie Fouquet’s), nel cuore di Parigi, dove un gruppo di assalitori – si parla di due – hanno aperto il fuoco armati di kalashnikov nei confronti di alcuni agenti di polizia, uccidendone uno e ferendone gravemente un altro: quest’ultimo, colpito alla testa, è ricoverato in condizioni gravissime.

Il Ministero degli Interni francese conferma anche la morte dell’assalitore, colpito nel corso del conflitto a fuoco. Secondo alcune fonti, che mancano di conferma ufficiale, ci sarebbe un secondo assalitore, però scappato e nascostosi in un garage non lontano dal luogo dell’accaduto.

Immediate le misure di precauzione e sicurezza nell’area: centinaia di agenti di polizia muniti di scudi si sono schierati sulla Avenue, con decine di camionette delle forze di sicurezza. Chiuse per precauzione le stazioni della metropolitana George V, Franklin Roosevelt e Champs Elysees-Clemenceau. Immediatamente evacuata la zona, sorvegliata anche da un elicottero a bassa quota.

L’attentato – secondo le autorità di probabile matrice terroristica – arriva a tre giorni dalle elezioni presidenziali francesi, quando era ancora in corso l’ultimo dibattito televisivo fra i candidati.