Allerta alluvione. Seconda diffida a Comune di Tarquinia e Consorzio di Bonifica

Riceviamo e pubblichiamo

I legali del Comitato Marina Velka senza fango  hanno inviato una seconda diffida a Comune di Tarquinia e Consorzio di Bonifica della Maremma etrusca affinché pongano “in essere con assoluta immediatezza ogni più opportuno accorgimento e rimedio INDIFFERIBILE E URGENTE al fine di evitare il ripetersi degli allagamenti di due settimane or sono” (è qui scaricabile il testo della diffida).

La prima diffida (scaricabile qui) è stata inviata il 15 novembre scorso  ed ha ottenuto risposta dal Consorzio di Bonifica (eccone il testo) che ha declinato ogni addebito e si è impegnato a proseguire nei lavori di sistemazione del Fosso dei giardini, specificando però che essi “giammai potrebbero determinare la completa eliminazione di qualsiasi rischio idraulico…”.

Sconfortati e seriamente preoccupati per l’allerta meteo, i cittadini alluvionati  sperano che la loro seconda diffida formale sia di pungolo alle autorità affinché, almeno questa volta, si eviti che l’ennesima ondata di fango ed acqua investa le abitazioni della località case bianche di Tarquinia lido.

Elena Maria Scopelliti
Presidente comitato Marina Velka senza fango

Stefano Corsanici
Addetto stampa comitato Marina Velka senza fango

5 commenti su Allerta alluvione. Seconda diffida a Comune di Tarquinia e Consorzio di Bonifica

  • Spiace fare polemica su un problema vero e concreto come questo portato avanti dal Comitato, ma non si può tacere la latitanza delle istituzioni nei confronti dei problemi veri della cittadinanza a vantaggio di opere pubbliche prive di interesse per la collettività, ancorché costosissime, con un solo ritorno d’immagine per i libricini elettorali.
    Questa è l’attuale classe politica che, nel caso della sinistra, sembra trovare conferma con le attuali primarie in corso, e per la destra non prefigura orizzonti migliori.
    Non riesco a capire cosa debba succedere per convincere i cittadini elettori (me compreso) a non votare più per certa gente.

    Thumb up 4 Thumb down 2

  • Boia chi molla ha scritto:

    Considerato altresì che i cittadini del lido, in quanto proprietari di seconde case nella stragrande maggioranza dei casi, contribuiscono cospicuamente a rimpinguare le casse pubbliche con una eccessva ed esosa gabella ( Imu) e che fruiscono di servizi di modesto valore e di scarsa entità come corrispettivo, appare ragionavole la pretesa di non desiderare carpe in salotto al sia pur minimo accenno di temporale e di non essere considerati utenti di seconda fascia.

    Thumb up 3 Thumb down 0

  • bagnomaria

    Spiace fare polemica su un problema vero e concreto come questo portato avanti dal Comitato, ma non si può tacere la latitanza delle istituzioni nei confronti dei problemi veri della cittadinanza a vantaggio di opere pubbliche prive di interesse per la collettività, ancorché costosissime, con un solo ritorno d’immagine per i libricini elettorali.
    Questa è l’attuale classe politica che, nel caso della sinistra, sembra trovare conferma con le attuali primarie in corso, e per la destra non prefigura orizzonti migliori.
    Non riesco a capire cosa debba succedere per convincere i cittadini elettori (me compreso) a non votare più per certa gente.

    Thumb up 4 Thumb down 2

  • io

    la seconda diffida non e’ scaricabile…

    Thumb up 2 Thumb down 0

  • ora pronobis

    d’accordo al 100% con il Comitato di Marina Velka

    [Apprezzato :)] Thumb up 4 Thumb down 0

  • admin

    @ io
    Grazie 1000 per la segnalazione, ora dovrebbe andare!

    Thumb up 2 Thumb down 0

  • Boia chi molla

    Considerato altresì che i cittadini del lido, in quanto proprietari di seconde case nella stragrande maggioranza dei casi, contribuiscono cospicuamente a rimpinguare le casse pubbliche con una eccessva ed esosa gabella ( Imu) e che fruiscono di servizi di modesto valore e di scarsa entità come corrispettivo, appare ragionavole la pretesa di non desiderare carpe in salotto al sia pur minimo accenno di temporale e di non essere considerati utenti di seconda fascia.

    Thumb up 3 Thumb down 0