Autismo e disturbi dello sviluppo: prezioso intervento a Tarquinia del Prof. Stefano Vicari

Riceviamo e pubblichiamo

Oltre centoventi persone, in una sala gremita e attenta, coinvolta da un tema che sta a cuore a molti e dalle parole di uno dei più preparati esperti della materia: il convegno “Autismo e disturbi dello sviluppo: cosa sono, come riconoscerli, quando intervenire”, svoltosi ieri, 22 maggio, presso laSala Capitolare degli Agostiniani di San Marco (ex Sala Grande della Biblioteca), a Tarquinia, è stato un momento prezioso non solo per tante famiglie, ma anche per numerose categorie di educatori di vario livello – dalla scuola all’associazionismo – presenti in maniera numerosa all’appuntamento.

Ed il Professor Stefano Vicari – responsabile della U.O.C. di Neuropsichiatria Infantile presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, referente scientifico e docente presso il master di Neuropsicologia dell’età evolutiva e il master di Disturbi dello spettro autistico presso l’Istituto ReTe di Roma – non ha deluso le aspettative e la sete di informazioni della platea.

“È stato un bell’incontro, molto partecipato e con interventi di alto livello. – le parole del Professor Vicari al termine dell’appuntamento – La lunga discussione che ne è scaturita è sintomo di come il tema sia sentito e sia continua la necessità di informazioni e consapevolezze da parte non soltanto delle famiglie, ma anche degli addetti ai lavori”.

L’unico rimpianto, da parte degli organizzatori, è l’assenza dei medici e dirigenti ospedalieri, la cui partecipazione inizialmente annunciata è poi stata ritirata adducendo motivi personali: un’occasione di certo persa, ci si augura per motivi che esulano dal clima elettorale cittadino.

                                                                                                                                                              Il comitato organizzatore

2 commenti su Autismo e disturbi dello sviluppo: prezioso intervento a Tarquinia del Prof. Stefano Vicari

  • Soloperloro ha scritto:

    Certe assenze non si possono e non si potranno giustificare !!!!
    Qualcuno,colpevolmente, ha dimenticato quale è il suo dovere nei confronti della collettività

    [Apprezzato :)] Thumb up 17 Thumb down 1

  • Luigi cappellacci ha scritto:

    Gli assenti hanno sempre torto. Dinanzi ad un problema enorme come l’autistimo, qualsiasi altro impegno passa in secondo ordine . Ci vogliono gli attributi dinanzi a ciò ma sembra che siamo in pochi ad averli…

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 1

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>