Giostra delle Contrade, una nota conclusiva ad una settimana dall’evento

Riceviamo e pubblichiamo

La XVII edizione della Giostra delle Contrade si conclude tra applausi e congratulazioni. Un successo oltre le più rosee aspettative che per il Comitato organizzatore composto da Benedetta Tosoni, Manuel Catini, Martina Tosoni, Sara Cori e Giuliano Giannini è un grande motivo di orgoglio.

Abbiamo trasformato Tarquinia in una cornice medioevale spettacolare per 3 giorni e finalmente arrivano le soddisfazioni dopo un lavoro duro, appassionato e coinvolgente studiato nei minimi dettagli, un gioco di squadra infallibile, una passione comune per far volare Tarquinia oltre i confini. Il nostro sito Internet continua a ricevere visualizzazioni da tutto il mondo; tante le strutture ricettive che ci hanno ringraziato per l’affluenza di turisti e visitatori; tanta gente pronta a collaborare per la riuscita di questa grande manifestazione e questa è la nostra soddisfazione più grande.

A trionfare ed aggiudicarsi il Palio dedicato alla Madonna di Valverde è la contrada di San Pancrazio alla quale va il nostro plauso che ha la meglio sul Sant’Antonio al secondo posto e sul Santa Lucia al terzo posto. Il titolo di Miglior Cavaliere se lo aggiudica Andrea Serafini della Contrada Santa Maria in Castello, primo su 40 cavalieri in lizza. La miglior dama è Ilaria di Lazzari con un meraviglioso abito blu e avio come i colori della sua Contrada San Pancrazio, mentre il premio per il Miglior abbellimento viene vinto dal corteo della Contrada Sant’ Antonio con i nuovi colori giallo e blu. Il lavoro messo in campo dal Comitato insieme a tutte e dieci le contrade è un segno tangibile di come questo evento sia tornato di diritto all’interno del calendario della manifestazioni più suggestive della Città di Tarquinia. L’orgoglio per la sinergia creata in tutto questo periodo è qualcosa di straordinario.

Il Comitato Giostra delle Contrade di Tarquinia tiene a ringraziare tutti quanti dal profondo del cuore sperando di non dimenticare nessuno; le dieci Contrade in primis e le tantissime attività che hanno sostenuto con donazioni volontarie il nostro Comitato, Comune, Università Agraria, Bcc, Diocesi di Tarquinia e Civitavecchia, Società Tarquiniense d’Arte Storia, Cinema Etrusco, Associazione divini commercianti, associazione Presepe Vivente, Pro loco, Pro Tarquinia, Fitetrec-Ante, Aeopc e Protezione Civile Comunale, Croce Rossa, gli Anziani con l’Hobby del modellismo, medici e veterinari Patrizio Stefanelli, Alessandro Mellini e Giovanni Chiatti le forze dell’ordine per l’attenta azione di controllo e sicurezza, la giuria composta da Alessandra Sileoni, Gerome Bourdezeau, Anna Alfieri, e ancora Alessandro Antonelli e Alessandro Guiducci per la preziosa collaborazione e per aver prestato le loro voci all’evento, Roberto Di Gennaro e Daniele Conversini per gli impianti elettrici, gli operatori ecologici della ditta Lanzi, Massimo Mariani per il supporto grafico, Piero Compagnucci Massimiliano Brizi, Gino Brachetti Marcello Brandi e Dino Cecchini per le fotografie, Gianni Legni e Gabriele Conti per i premi in palio, e i tanti amici e volontari che hanno voluto aiutarci e rendersi collaborativi per gli allestimenti, la sistemazione del campo gara e per la cena medievale; Vittoria Tassoni, Gabriella Cinelli e tutto il loro staff, Federico Di Lazzari, Mauro Mignanti, Daniela Benedetti, Massimo Tosoni, Bruno Catini, Alberto Tosoni, Stefano Razzi, Alberto Mosconi, Piero Cori, Dimitri Riminucci, Catia Cecchini, Valeria Bertozzi, Pina Befani, Antonietta Benedetti, Daniela Mosconi, Riccardo Quercioli, Giulia Bianco, Roberto Ranocchiari, Miryam Pigliacampo, Carmine Iacomino, Arduino Tini, Marco Giustiniani, Francesco Vitali , Daniele Ranieri, Alessandra Giannini, Andrea Tonicchi, Gabriella Mauretti, Marco Castignani, claudia Orsolini, Gianluca Belardinelli, Cristina e Vincenzo Costa, Claudia Vestita, i delegati delle dieci contrade con cavalieri e capitani inclusi, un sentito ringraziamento va anche a tutti gli espositori e artisti che hanno reso grande questa festa; Monia Vinci, Claudia Ceccarini e Rachele Luzi per le danze medievali, ASD Scudo & Spada, Federica Fattori e Accademia Creativa per gli spettacoli, Ana Belen Garcia, Compania de le Quatr’ Arme, Compagnia Arcieri Viterbiensis, Sbandieratori e musici di Amelia, Sbandieratori e musici Il Pilastro, Jo Malossi e tutti gli altri che hanno contribuito a rendere viva questa manifestazione.

È stata un’edizione memorabile dove l’intero tessuto sociale ed economico ha voluto essere partecipe di una grande festa che punta a migliorarsi anno dopo anno. Abbiamo voluto raccogliere questa sfida portandola fino alla fine senza alcuna presunzione, ma con la consapevolezza che la strada intrapresa è quella giusta. Lo spirito di aggregazione ed il coinvolgimento della Città non lascia spazio a nessuna critica se non a chi vuole partecipare in maniera costruttiva alla prossima edizione. Un programma davvero ampio che nei suoi appuntamenti ha riempito Tarquinia di turisti, appassionati, e cittadini stessi scesi per le vie e per le piazze a gustarsi questa rievocazione storica. Grazie di cuore e al prossimo anno.

Comitato Giostra delle Contrade di Tarquinia

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>