Maltempo a Tarquinia, la nota dell’amministrazione di plauso a forze dell’ordine e volontari

Riceviamo e pubblichiamo

Il sindaco di Tarquinia e Amministrazione Comunale fanno un plauso ai Vigili del Fuoco, ai volontari della Protezione Civile Comunale, a quelli dell’ AEOPC e ai Vigili Urbani, per i loro tempestivo intervento in molte zone di Tarquinia.

Oggi, a causa di una tromba d’aria e dell’enorme quantità di acqua caduta in poco tempo, si sono verificate alcune situazioni critiche che sono state immediatamente tamponate e attualmente in via di risoluzione. La situazione sta ritornando alla normalità. Da più parti sono giunte chiamate di intervento, specialmente dal Lido e da Marina Velka. Anche la viabilità ha subito dei disagi e dei rallentamenti, specialmente sulla Tarquiniese, in località Pian di Spille, dove, il pronto intervento di tutti i soccorritori, ha permesso che la situazione non degenerasse.

Il nostro territorio ha assolutamente bisogno di manutenzione, prevenzione e controllo, di interventi costanti e programmati, no di misure straordinarie in caso di emergenza. Per questo, nel prossimo bilancio daremo molta importanza alla tutela e salvaguardia del nostro territorio, aumentando i capitoli di spesa e richiedendo finanziamenti per progetti che gli uffici stanno predisponendo, attraverso un attento monitoraggio.

8 commenti su Maltempo a Tarquinia, la nota dell’amministrazione di plauso a forze dell’ordine e volontari

  • Esagerazioni ha scritto:

    Ha fatto un temporale eh….mica l’apocalisse!!
    E gli interventi sono stati fatti da chi ha il dovere di farli…..quale plauso!!
    Io quasi quasi consegnerei una targa…….

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 7

  • ex cantoniere ha scritto:

    Io suggerirei di investire della questione il locale Consorzio di Bonifica, quale ente preposto istituzionalmente alla manutenzione idraulica dei fossi, perché si faccia promotore di un programma di interventi (preventivi) sull’intera rete di fossi e forme di scolo, molto spesso privi di manutenzione e invasi dalla vegetazione spontanea che impedisce di fatto il deflusso delle acque con le conseguenze che si vedono in queste occasioni.
    Così come sarebbe opportuno che l’amministrazione vigilasse sul mantenimento dei fossi a confine con la viabilità extra urbana molto spesso inesistenti a causa della lavorazione dei campi senza rispetto delle forme di scolo esistenti ma rilevabili facilmente anche dalle mappe catastali. A tale riguardo sarebbe necessario che il Comune investa del problema l’Amministrazione Provinciale che trascura completamente tale aspetto (da anni anche quando era presidente Mazzola) per quanto di sua competenza, con le conseguenze degli allagamenti delle strade provinciali e dei frequenti incidenti stradali.

    [Apprezzato :)] Thumb up 14 Thumb down 1

  • Tarkonte ha scritto:

    Peccato che ho richiesto un intervento per far pulire un chiusino, totalmente ostruito, che ha creato un lago di 10 cm d’acqua per 20 mt di strada. Mi è stato poco gentilmente risposto che non c’erano nè persone nè mezzi e che dovevo arrangiarmi. “Se non può uscire di casa, aspetti che l’acqua defluisca, se no si arrangi”.
    Ovviamente, tutto ciò dipende dal totale disinteresse del tarquiniese nei confronti del Lido e del non residente…
    Fossi stato residente e con l’accento locale, si sarebbero mossi o mi avrebbero risposto differentemente.
    I soliti doppiopesismi dei soliti noti

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 6

  • a casaccio ha scritto:

    Il consorzio di bonifica che con tanta diligenza chiede da parte del contribuente i dovuti pagamenti, con la stessa diligenza sistema solo i fossi che gli pare , di tutti gli altri: abbandono totale.

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 1

  • Bravo Fanucci ha scritto:

    Fanucci era in via Vespucci a far stappare un tombino, sotto l’acqua. Avrebbe dovuto pensarci prima? Forse, ma fatto sta che era lì, lo abbiamo visto in molti, era lì sotto l’acqua e coi piedi a mollo a strillare e a coordinare gli operai. Nessuna nota per lui e per il consorzio? Non importa, ma valutate l’affidamento a lui, che ha dimostrato concretamente DI ESSERCI e di NON TIRARSI INDIETRO NEL BISOGNO, e come comune monitorate il suo intervento, magari multandolo se inadempiente.

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 3

  • Signor Tarkonte, essere cittadini di Tarquinia o meno vale poco. Io, cittadino, ieri ero in strada a lottare con un maledetto tombino e l’acqua che mi arrivava dai campi, sporca di rifiuti (e lì si aprirebbe un altro discorso, ma lasciamo correre…). Finanche esser stati candidati o meno vale poco, se lo lasci dire. Chiamare i vigili o scrivere al Comune é inutile, anche perché a dire di alcuni “simpatizzanti” dobbiamo capire che non essendo stati eletti dobbiamo rimanere a testa bassa a fare i sudditi. Si salvano solo un paio di assessorati, con a capo due persone collaborative, per fortuna.
    Ho un’amica intima che ci perde il fiato su queste cose e ci perde secoli di tempo a fare segnalazioni: sa cosa sta ottenendo? Briciole. Ecco il trattamento che ci riservano. Io lo dico sempre, il lido é visto solo come un problema.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

  • Non va! !! Il buongiorno si vede al mattino. ….c’è da lavorare e tanto…con la scusa che si sono insediati da poco hanno fatto poco e niente!! Se non erano i cittadini a pulire i tombini eravano sott’acqua! ! Però basta che si fanno i selfie. ..e vanno a spasso!! No, non va. Invece di mettersi a vedere i problemi che ci sono. …anche di domenica!! Fino adesso targhe! ! Non si amministra così una cittadina. Mi dispiace dirlo, non siete all’altezza! !

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 0

  • Esagerazioni

    Ha fatto un temporale eh….mica l’apocalisse!!
    E gli interventi sono stati fatti da chi ha il dovere di farli…..quale plauso!!
    Io quasi quasi consegnerei una targa…….

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 7

  • Vichingo

    Vedete di far pulire le cunette dal Consorzio di Bonifica nelle zone di cui sono pagati.

    [Apprezzato :)] Thumb up 22 Thumb down 3

  • ex cantoniere

    Io suggerirei di investire della questione il locale Consorzio di Bonifica, quale ente preposto istituzionalmente alla manutenzione idraulica dei fossi, perché si faccia promotore di un programma di interventi (preventivi) sull’intera rete di fossi e forme di scolo, molto spesso privi di manutenzione e invasi dalla vegetazione spontanea che impedisce di fatto il deflusso delle acque con le conseguenze che si vedono in queste occasioni.
    Così come sarebbe opportuno che l’amministrazione vigilasse sul mantenimento dei fossi a confine con la viabilità extra urbana molto spesso inesistenti a causa della lavorazione dei campi senza rispetto delle forme di scolo esistenti ma rilevabili facilmente anche dalle mappe catastali. A tale riguardo sarebbe necessario che il Comune investa del problema l’Amministrazione Provinciale che trascura completamente tale aspetto (da anni anche quando era presidente Mazzola) per quanto di sua competenza, con le conseguenze degli allagamenti delle strade provinciali e dei frequenti incidenti stradali.

    [Apprezzato :)] Thumb up 14 Thumb down 1

  • Tarkonte

    Peccato che ho richiesto un intervento per far pulire un chiusino, totalmente ostruito, che ha creato un lago di 10 cm d’acqua per 20 mt di strada. Mi è stato poco gentilmente risposto che non c’erano nè persone nè mezzi e che dovevo arrangiarmi. “Se non può uscire di casa, aspetti che l’acqua defluisca, se no si arrangi”.
    Ovviamente, tutto ciò dipende dal totale disinteresse del tarquiniese nei confronti del Lido e del non residente…
    Fossi stato residente e con l’accento locale, si sarebbero mossi o mi avrebbero risposto differentemente.
    I soliti doppiopesismi dei soliti noti

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 6

  • a casaccio

    Il consorzio di bonifica che con tanta diligenza chiede da parte del contribuente i dovuti pagamenti, con la stessa diligenza sistema solo i fossi che gli pare , di tutti gli altri: abbandono totale.

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 1

  • Bravo Fanucci

    Fanucci era in via Vespucci a far stappare un tombino, sotto l’acqua. Avrebbe dovuto pensarci prima? Forse, ma fatto sta che era lì, lo abbiamo visto in molti, era lì sotto l’acqua e coi piedi a mollo a strillare e a coordinare gli operai. Nessuna nota per lui e per il consorzio? Non importa, ma valutate l’affidamento a lui, che ha dimostrato concretamente DI ESSERCI e di NON TIRARSI INDIETRO NEL BISOGNO, e come comune monitorate il suo intervento, magari multandolo se inadempiente.

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 3

  • Stefano

    Signor Tarkonte, essere cittadini di Tarquinia o meno vale poco. Io, cittadino, ieri ero in strada a lottare con un maledetto tombino e l’acqua che mi arrivava dai campi, sporca di rifiuti (e lì si aprirebbe un altro discorso, ma lasciamo correre…). Finanche esser stati candidati o meno vale poco, se lo lasci dire. Chiamare i vigili o scrivere al Comune é inutile, anche perché a dire di alcuni “simpatizzanti” dobbiamo capire che non essendo stati eletti dobbiamo rimanere a testa bassa a fare i sudditi. Si salvano solo un paio di assessorati, con a capo due persone collaborative, per fortuna.
    Ho un’amica intima che ci perde il fiato su queste cose e ci perde secoli di tempo a fare segnalazioni: sa cosa sta ottenendo? Briciole. Ecco il trattamento che ci riservano. Io lo dico sempre, il lido é visto solo come un problema.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

  • Paola M.

    Non va! !! Il buongiorno si vede al mattino. ….c’è da lavorare e tanto…con la scusa che si sono insediati da poco hanno fatto poco e niente!! Se non erano i cittadini a pulire i tombini eravano sott’acqua! ! Però basta che si fanno i selfie. ..e vanno a spasso!! No, non va. Invece di mettersi a vedere i problemi che ci sono. …anche di domenica!! Fino adesso targhe! ! Non si amministra così una cittadina. Mi dispiace dirlo, non siete all’altezza! !

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 0