“Olimpiadi della Cultura  e del Talento”: esperienza di solidarietà internazionale per uno studente

Riceviamo e pubblichiamo

Sarà Gennaro Petillo, del Liceo “Medi” di Cicciano (Napoli), lo studente che rappresenterà gli oltre 10.500 partecipanti di questa edizione delle “Olimpiadi della Cultura  e del Talento” in una iniziativa diplomatica ed umanitaria. Anche stavolta è Alessandro Battilocchio (tra l’altro Presidente onorario del concorso) ad aver promosso una settimana in Romania per una delegazione di amministratori comunali della Provincia di Roma, rappresentanti di parrocchie ed Associazioni di volontariato: il gruppo, dopo incontri a Bucarest (anche alla “Casa del Popolo”, gigantesco parlamento rumeno) si recherà a Costanza presso una casa salesiana per dare una mano (con medicinali pediatrici e materiale scolastico) e per conoscere la realtà delle case-famiglia e dei centri gestiti dalla locale Parrocchia, guidata da Don Sergio Bergamin.

Per la prima volta parteciperà alla missione un ragazzo selezionato nel corso delle finali delle “Olimpiadi della Cultura”, il grande happening studentesco, ideato da Daniele Ceccarelli ed organizzato nel nostro territorio da un gruppo di ragazzi locali, capitanati da Domiziana Loiacono.

Gennaro parteciperà agli incontri ufficiali anche con gli amministratori locali di diversi comuni della Romania (interessati a sinergie con i colleghi italiani) e sarà poi parte integrante del team animazione dei campi estivi del centro salesiano, che coinvolgono ogni estate centinaia di partecipanti, provenienti da varie zona della città romena. Avrà anche il compito di consegnare ufficialmente alla casa famiglia salesiana il gagliardetto delle “Olimpiadi della Cultura e del Talento” che pertanto allargano il proprio campo di azione dando ad uno studente la possibilità di partecipare a questa ulteriore esperienza formativa di solidarietà internazionale. Nel corso di un breve incontro, alla presenza del Sindaco di Tolfa Luigi Landi e del Presidente della Fondazione Cariciv Avv. Vincenzo Cacciaglia, è stato dato a Gennaro Petillo in partenza per la Romania lo stemma ufficiale delle Olimpiadi  da una rappresentanza dello staff organizzazione.

“I tanti ragazzi che ci hanno chiesto di essere parte di questa missione internazionale sono un segnale bellissimo di sensibilità ed altruismo di studenti giovanissimi che vogliono mettersi in gioco e dare una mano. Un ringraziamento particolare va ad Alessandro Battilocchio che ha subito dato la disponibilità a rendere possibile la nostra idea: ripeteremo questa positiva azione anche in futuro e siamo impazienti di sentire i racconti del nostro studente al ritorno” hanno dichiarato Domiziana Lo Iacono e Daniele Ceccarelli.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>