Ombre Festival, a Giorgia Lepore il Premio Romiti

Riceviamo e pubblichiamo

Con il romanzo “Angelo che sei il mio custode”, edito da E/O, Giorgia Lepore ha vinto l’edizione 2017 del Premio Romiti: la premiazione era inserita all’interno della serata conclusiva di Ombre festival, che si è svolto dall’8 al 15 luglio a Viterbo. Al secondo posto Rosa Teruzzi con il libro “La sposa scomparsa” (Sonzogno) e terzo Giovanni Ricciardi con “Gli occhi di Borges”. Per la sezione opera prima ha vinto Mariano Sabatini con “L’inganno dell’ippocastano”, mentre per la sezione emergenti primo premio a Gianluca Campagna con “Finis terrae”. Presente alla serata anche Margherita Oggero: dai suoi racconti è tratta la serie “Provaci ancora prof”. Il premio è dedicato alla figura di Mariano Romiti, capo della squadra mobile di Centocelle, originario di Vejano, ucciso dalle Brigate Rosse: in suo nome è nata anche l’associazione omonima, formata da agenti della Polizia di Stato, che da sei anni assegna il riconoscimento e dallo scorso anno ha promosso Ombre festival. Gli organizzatori hanno ricordato anche la memoria di Fabio Tardani, agente della Polizia penitenziaria di Viterbo e lo scorso anno giurato al “Romiti”.

Tra gli ospiti dell’ultima serata anche l’ex magistrato del pool antimafia Giuseppe Ayala e il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri. La seconda edizione di Ombre Festival presenta poi un’appendice d’eccezione venerdì 28 luglio a Civita di Bagnoregio. Alle 21.30 nella cosiddetta “città che muore” è in programma il concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato, in omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a 25 anni dalla scomparsa dei due magistrati ai quali è stata dedicata tutta l’edizione 2017 di Ombre Festival. Il concerto della prestigiosa formazione musicale, diretta dal maestro Maurizio Billi, sarà arricchito dalla partecipazione straordinaria di Luca Barbareschi.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>