Quattrocento eventi, centocinquanta volontari, chilometri di filo elettrico: tutti i numeri di Caffeina 2017

Riceviamo e pubblichiamo

E’ tutto pronto a Viterbo per l’undicesima edizione di Caffeina Festival, l’evento che inizia stasera, 23 giugno 2017 e che da quest’anno torna ad animare il centro storico di Viterbo: conservando le specificità dei chiostri, delle sale, dei teatri l’edizione 2017 aggiungerà, allo stesso tempo, la volontà di tornare a colorare la città di cultura, offrendosi ai suoi partecipanti nelle splendide cornici di Piazza San Lorenzo, nell’accogliente piazza del Plebiscito, nell’ospitale piazza San Carluccio. Solo tre fra le oltre 22 location che Caffeina Festival 2017 è felice di mettere a disposizione degli abitanti della Città dei Papi e di tutti coloro che vorranno partecipare alle dieci giornate di un festival dalle cifre senza dubbio imponenti.

Caffeina è un grande evento, sono i numeri a dirlo”, dichiara Andrea Baffo, presidente della Fondazione Caffeina Cultura. Viterbo dal 23 giugno al 2 luglio ospiterà infatti un cartellone da oltre 400 eventi di ogni genere, con una media dunque di oltre 40 eventi al giorno; saranno presentati oltre 200 libri durante le giornate di un festival che arriverà ad ospitare oltre 30 ospiti in un solo giorno. Ad organizzare il tutto un team complessivo di 200 persone, composto da una crew operativa da 50 elementi fra una segreteria organizzativa operativa da novembre, un reparto logistica e allestimentoche ha attivato sette allacci straordinari per l’energia elettrica e teso circa cinque km di cavo in tutta la città, una squadra di autisti a disposizionesull’intero territorio nazionale e un diffuso personale di vigilanza e sicurezza.

Accanto a loro, Caffeina Festival 2017 conterà sull’aiuto degli oltre 150 volontari – la vera anima del festival – che saranno ospitati dalla struttura di Casa Caffeina in via San Pellegrino che preparerà per loro due turni di cena serale, oltre a fornirgli ospitalità e logistica dedicata. Caffeina si svolgerà poi in totale sicurezza e garanzia per i suoi partecipanti grazie ai due presidi sanitari permanenti che saranno operativi durante tutto il festival, grazie ai medici che offriranno la loro opera in maniera volontaria e gratuita e che saranno sostenuti dalle strutture tecniche offerte dalla Misericordia di Viterbo, dai Cavalieri del Soccorso e dall’Ass.Cooperativa Sociale Progetto Futuro Onlus. Tutto è pronto all’ombra della loggia dei Papi dunque, per un festival #acacciadistelledanzanti.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>