Santa Fiora: in corso i lavori per la riqualificazione del Parco della Peschiera

Riceviamo e pubblichiamo

Sono in corso i lavori di riqualificazione del Parco della Peschiera a Santa Fiora e del vicino Orto del Custode. L’investimento complessivo è di 80mila euro tra le varie opere e la sistemazione del verde.

“Renderemo la Peschiera ancor più bella – commenta il sindaco Federico Balocchi – è questo il nostro impegno rispetto ad uno spazio pubblico di grande valore per la comunità, che è, al tempo stesso, una delle principali attrattive turistiche di Santa Fiora e dell’Amiata”.

Tutto il complesso della Peschiera che include il parco monumentale, l’Orto del Custode e il parco pubblico sotto la rupe del castello, è di proprietà dell’amministrazione comunale dal 1998. Uno straordinario patrimonio ambientale, paesaggistico e storico: il parco, costruito per la raccolta delle acque del fiume Fiora, già in epoca medievale, sotto il dominio dei conti Sforza, era utilizzato come allevamento di trote. La vegetazione, le ampie vasche con l’acqua cristallina, dove vengono ancora oggi allevate trote e storioni e i numerosi eventi che vengono organizzati nel corso dell’anno,  contribuiscono alla magia del luogo.

“La riqualificazione di questo straordinario contesto da preservare e valorizzare – spiega il sindaco Federico Balocchi –passerà dalla ricostruzione dei ponticelli sul canale, proseguirà con la manutenzione dei percorsi pedonali e delle staccionate. Sarà creato un particolare arredo di piante e fiori lungo i percorsi d’acqua. Il progetto prevede anche la riqualificazione del giardino con la cura della rigogliosa vegetazione e l’impianto di nuove essenze, ma senza esagerare perché l’ambiente è stupendo e va solamente riqualificato e curato. Una cosa è importante: durante tutto il periodo dei lavori, abbiamo organizzato il cantiere in modo tale da mantenere sempre aperto l’accesso ai visitatori nella parte non direttamente interessata dalla manutenzione, lungo la vasca principale. Al momento non è fruibile l’area intorno ai canali.”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>