Tarquinia, lunedì 24 luglio la presentazione del libro “Le Riformanze quattrocentesche di Corneto” di Sabina Angelucci

Riceviamo e pubblichiamo

Lunedì 24 luglio alle ore 18.00, presso la c.d. “Torre Dante”, la Società Tarquiniense d’Arte e Storia presenterà la pubblicazione di Sabina Angelucci “Le Riformanze quattrocentesche di Corneto. Assetto urbano ed interventi di manutenzione”.

“Questo evento vuole essere un momento di riflessione e di approfondimento sull’importanza delle fonti archivistiche quali strumenti basilari per la ricostruzione delle vicende storiche del nostro territorio e della nostra città”. Così presenta la dott.ssa Alessandra Sileoni, Presidente del Sodalizio che dal 1917 ha tra i suoi scopi statutari la valorizzazione del locale patrimonio artistico e storico e la promozione di iniziative finalizzate alla tutela e alla conoscenza della cultura cittadina e del suo territorio.

“Durante le sessioni consiliari del Quattrocento, di cui serbano memoria le Riformanze – rileva la dott.ssa Sabina Angelucci autrice della pubblicazione – vennero discussi molto spesso interventi di manutenzione dei beni appartenenti al patrimonio comunale e per i quali la conservazione si presentava come obbligo inderogabile. L’elemento fondamentale che emerge dalla loro lettura è l’impegno degli amministratori di provvedere alla formazione di una mentalità e di una strumentazione tecnica capace di sistematizzare gli interventi sulla città e sul territorio.

L’amministrazione comunale seguiva un programma che, enunciato nel giuramento degli ufficiali, prevedeva la salvaguardia del sistema difensivo, del sistema di approvvigionamento idrico, del sistema viario, dei palazzi e dei mulini pubblici, con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, per garantirne la fruibilità .

Conservare et manutere le mura, le fonti, le vie, le case ed i mulini significava salvaguardare la sicurezza della città, la sussistenza dei cittadini, l’incolumità pubblica, ma anche l’economia e la posizione politica di Corneto nell’ambito del Patrimonio di S. Pietro in Tuscia.”

Interverranno il dott. Francesco Fochetti, Ispettore Onorario della Soprintendenza agli Archivi e alle Biblioteche del Lazio; il dott. Simone Rosati Storico del Diritto, Consigliere S.T.A.S. e la dott.ssa Martina Tosoni, Assessore alla Cultura del Comune di Tarquinia.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>