Tarquinia, partito il restauro della Sala Grande e della Galleria di palazzo Bruschi Falgari

Riceviamo e pubblichiamo

Torneranno al loro splendore la Sala Grande e la Galleria di palazzo Bruschi Falgari, sede dal 2012 della biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”. Sono iniziati i lavori di restauro, per un importo di 250mila euro, che completeranno il recupero del primo piano dello storico edificio di via Umberto I.

«In un solo anno siamo riusciti ad aprire il cantiere. – sottolinea l’assessore Anselmo Ranucci – A gennaio 2016 abbiamo ottenuto il finanziamento della Regione Lazio. A maggio dello stesso anno abbiamo approvato il progetto definitivo. Pochi mesi fa è stata fatta la gara d’appalto. Oggi l’avvio dell’intervento che riporterà alla bellezza originale due luoghi straordinari di Tarquinia, per troppo tempo lasciati nell’incuria e nel degrado. Soprattutto non sarà un restauro fine a se stesso, ma renderà nuovamente fruibili questi spazi alla città».

L’impegno dell’Amministrazione su palazzo Bruschi Falgari non si ferma. È stata presentata una nuova richiesta di finanziamento alla Regione Lazio di 315mila euro. «Vogliamo fare dell’edificio il ”palazzo della cultura” che, oltre a ospitare la biblioteca, sia luogo dove tenere convegni, mostre e incontri. – aggiunge l’assessore Ranucci – E vogliamo fare di via Umberto I la ”strada della cultura”, con il Museo Archeologico Nazionale, il teatro San Marco, i cui lavori strutturali saranno conclusi tra qualche settimana, il MAST, il Museo d’Arte Sacra Tarquiniese, e la chiesa restaurata di Sant’Antonio».

5 commenti su Tarquinia, partito il restauro della Sala Grande e della Galleria di palazzo Bruschi Falgari

  • Perplesso ha scritto:

    I luoghi citati non stanno a via Umberto I. Lo sappiamo che non ci passi mai, altrimenti non sarebbe lo schifo che è. Il museo e il teatro si trovano nella piazza che dovrebbe essere il biglietto da visita della città e che e la più squallida. Il museo diocesano si trova su via Roma, la chiesa di Sant’Antonio a Piazza Belvedere.ma quale strada della cultura?! Fatti consigliare meglio, si può dire percorso storico – culturale.

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 0

  • lucciole per lanterne ha scritto:

    Siamo contenti di sapere che è di nuovo tra noi, assessore, visto che ha grande desiderio di rappresentarci è bene che interagisca di più.
    Mi dispiace tantissimo che non abbia partecipato a quel confronto avuto qualche tempo fa su vari temi con tutti gli altri candidati. Ha perso una grande occasione. Peccato! Ha preferito la ritirata invece sarebbe stato molto interessante conoscere anche la sua opinione .
    Torniamo alla strada della cultura o la strada dei linguaccioni e pure ignoranti, per meglio dire.
    Non basta un palazzo per apostrofare un luogo come Via Umberto I con termini così nobili, non basta per cancellare il principale motivo per cui quella strada è frequentata, tanto per cominciare, andrebbero tolte subito tutte le panchine per togliere gli ignoranti dalle strade, sarebbe già un buon inizio.
    Via Margutta era pieno di artisti, per esempio, qua è pieno di……..è difficile dare una definizione.
    Apro parentesi: abbattiamo le barriere architettoniche è una frase buttata là tanto per dire qualcosa oppure significa che si dovrebbero fare passaggi pedonali a norma soprattutto per chi ha problemi di deambulazione? Insomma, da quello che vedo, è una frase buttata là.

    [Apprezzato :)] Thumb up 16 Thumb down 0

  • Perfettamente d’accordo! Via tutte le panchine dalle strade!
    Via Garibaldi, via Umberto primo….
    Quando si cammina a piedi sembra di passare su una passerella con ai lati il “pubblico” costituito dai soliti che rendono quelle strade di basso livello, altro che della cultura!
    Le panchine vanno messe dove è normale che stiano e cioè nei giardini e parchi pubblici!

    [Apprezzato :)] Thumb up 8 Thumb down 2

  • Dionisio ha scritto:

    Hooo! Ma che è successo all’assessore Ranucci che non osa controbattere, sarà tattica …… o scoramento !!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 10 Thumb down 0

  • elettore PD ha scritto:

    Non potevate farlo prima? Intendo prima delle elezioni. Sarebbe stato uno splendido viatico per l’amministrazione. Ne avrebbe potuto fruire la cittadinanza già da tempo, nel tempo in cui avete retto per dieci anni il comune. Adesso, Memmo, l’operazioneassume tutte le parvenze di uno spot elettorale. Tra l’altro è probabile che i frutti se li goda la prossima giunta (perdonami questa mia inferenza forse indebita, ma non credo che sia la tua).

    Thumb up 2 Thumb down 0

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>