#Tarquinia2017 – Alessandrucci: “IL PAI necessita di una completa revisione”

Riceviamo e pubblichiamo

Sembrano passati secoli per la stasi in cui versano le aree pianeggianti del comune di Tarquinia ma, in realtà, sono trascorsi pochi anni da quando, un vincolo, il cosiddetto “PAI”, che è già portatore, in sé, di alcune assurdità, grava e degrada il territorio a causa di incomprensibili disposizioni e ancora più gravi e arbitrarie interpretazioni.

Stiamo parlando del P.A.I., il vincolo idro-geologico che blocca, di fatto, interventi di aggiornamento, modifica o nuova costruzione nelle aree più sensibili, dal punto di vista produttivo, della “zona artigianale”, aree limitrofe e Lido. Sia per esplicita volontà dell’amministrazione o per inerzia della stessa, il vincolo permane ancora nonostante esso presenti, in più punti, clamorose incongruenze e forzature sulle reali dimensioni dei rischi a cui il territorio potrebbe essere esposto nel caso di eventi meteorologici di portata secolare.

Non si tratta, ovviamente, di banalizzare il senso di un vincolo che, secondo buon senso, dovrebbe tutelare la sicurezza dei luoghi e, conseguentemente, quella delle persone ma, non di meno, neanche lasciare che norme contradditorie e fuori di logiche sensate e ponderate possano penalizzare il territorio e le sacrosante esigenze di aziende, privati cittadini o altri soggetti che siano interessati a sviluppare e promuovere le proprie attività.

Necessita una revisione completa della mappa del vincolo e delle norme sulla sua applicabilità, la quale, comunque, deve essere sottratta all’arbitrio di uffici che si avvalgono di “pareri legali”, i quali, in ogni caso, non possono avere forza di legge né devono impedire che la nuova amministrazione possa sottrarsi alle responsabilità che le competono. Inoltre deve essere chiarito che, nessuno, ma proprio nessuno, si possa avvalere di ogni generico vincolo per poi favorire chicchessia con deroghe ad hoc o spostamento d’interessi particolari verso altri siti. Approfondimenti, documentazione e ulteriori dettagli nel sito: www.unaprimaverapertarquinia.it

Isabella Alessandrucci
Candidata sindaco per “Una Primavera per Tarquinia”

10 commenti su #Tarquinia2017 – Alessandrucci: “IL PAI necessita di una completa revisione”

  • Isabella vallesi pardon alesssndrucci , oggi abbiamo letto del tuo grandissimo cimitero mega galattico planetario europeo . Costruito sulla strada più pericolosa del mondo ( la rotonda ma certo su una strada nazionale la fai tu domattina ) bello con il sole che illumina i loculi . Isabella ti sei scordata di dirci una sola cosetta, piccoletta piccoletta. Ma con quali soldi cara isabelluccia? Lascia perdere passiamo ora al Pai poi al pua poi San Giorgio poi centrali al mulo illuminazione a candela , buona giornata vallesi

    [Non apprezzato] Thumb up 23 Thumb down 57

  • #panealpane ha scritto:

    Fin quando certe iniziative, strettamente tecniche, vengono assunte in prima persona da S.E. il sindaco di Tarquinia ci troveremo sempre più spesso in queste assurde situazioni di blocco totale dell’attività imprenditoriale con danni enormi per la nostra economia.
    Riguardo all’uso interpretativo da parte di certi uffici che usano i riferimenti di volta in volta più favorevoli ( pareri legali, circolari, leggi, decreti e chi più ne ha più ne metta) ad interessi più soggettivi che della collettività, bisognerebbe dedicare un incontro specifico nel quale, oltre ad individuarne le criticità, si affrontino in modo risolutivo le problematiche – e conseguentemente si dichiari politicamente il modo di superarli – non escludendo un salutare Spoil System, come sostanzialmente verificatosi al Comune di Tarquinia nell’era Mazzola con le conseguenze ( negative ?)ora accennate sull’articolo.

    [Apprezzato :)] Thumb up 34 Thumb down 12

  • Bucefalo ha scritto:

    @Paipua
    Ci sono fondi europei che però non accettano se scritti in tarquiniese. Ma forse lo sai già. Ciao

    [Apprezzato :)] Thumb up 46 Thumb down 4

  • Caro Paipua, forse vieni da Papua….? Chi poteva far realizzare la rotonda a costo ZERO dalla SAT (come opera accessoria indispensabile alla sicurezza di uno degli accessi più importanti delle Città), sono i tuoi Amichetti! Invece tutti proni a far realizzare l’Autostrada senza un minimo di trattativa. Siete patetici. Per quanto riguarda il Cimitero, c’è solo da dire che: vi piacerebbe averle voi queste idee. Il problema non sono mai i soldi, ma le idee.

    [Apprezzato :)] Thumb up 51 Thumb down 5

  • ornitologo attento ha scritto:

    Gli è che a certi Paipua (nuova specie di pappagallo?) je rode. Mamma come je rode!

    [Apprezzato :)] Thumb up 48 Thumb down 3

  • Mortimer ha scritto:

    @Paipua

    Si vede proprio che sei un ignorante. La quasi totalità dei cimiteri in Italia sono realizzati a costo zero per l’ente comunale. Spese e costi della realizzazione sono a carico della impresa che si propone di realizzarli. Il comune deve soltanto rendere disponibile il terreno e rilasciare il benestare. Se non ci credi, informati presso l’Ufficio Tecnico. Questo, ovviamente, al di là del sito prescelto in questo caso, di cui non sono in grado di giudicare l’idoneità.

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 2

  • Pasquino ha scritto:

    @PaiPua… Certo ora il cimitero è una “emergenza” che bravi scoprire che la gente “non la vuole smettere di morire”… Ma che dire dei 14.5 MILIONI di euro finiti nelle casse del comune dopo l’accordo con ENEL e dei 700 MILA versati annualmente dalla stessa fino allo smantellamento della centrale a carbone (speriamo presto), con quelli si che si sarebbero potuter ealizzare opere per la comunitç.. ed invece non si capisce nemmeno come e dove sono stati sperperati e forse trasformati in spesa corrente

    [Apprezzato :)] Thumb up 36 Thumb down 3

  • @Paipua
    Invece de scrive ste banalità, preoccupate de” cicciobello” fioroni che ha scelto il suo candidato e… sembra che non sia AnZelmo. 😂 Cia cia ! 👍

    [Apprezzato :)] Thumb up 35 Thumb down 5

  • schifato ha scritto:

    oramai l’insulto impera
    chi propone un’ idea viene subito criminalizzato
    ma è mai possibile!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>