#Tarquinia2017 – Celli: “Quando si perde bisogna fare un esame di coscienza e capire dove si è sbagliato”

Iniziano a stemperarsi le emozioni e lo stress legati allo spoglio, ed iniziano le riflessioni da parte di vincitori e sconfitti. Oggi +è il turno di Sandro Celli affidare al proprio profilo Facebook un’analisi sul risultato del PD alle recenti amministrative.

“Solitamente nello sport dopo una sonora ed inequivocabile sconfitta, a caldo bisogna stare in silenzio e riflettere anziché cominciare a tirarsi gli stracci in faccia già dentro lo spogliatoio. – esordisce Celli – Quello che sto leggendo invece sin dai primi minuti dopo il responso delle urne su Tarquinia è una cosa assurda che dimostra solo ed esclusivamente perché sia stato giusto e forse salutare che i cittadini ci abbiano così sonoramente bocciato. Quando si perde, soprattutto quando lo si fa in modo così chiaro, bisogna solo ed esclusivamente fare un bell’esame di coscienza e cercare di capire dove, magari involontariamente, si è sbagliato. Non può essere che quando abbiamo vinto al primo turno i cittadini avevano capito tutto ed ora invece nulla; gli elettori come il pubblico di uno spettacolo ha sempre ragione sia quando applaude che quando fischia”.

“Capisco che, purtroppo, per chi la politica la fa per mestiere a volte non è concessa l’obiettività, – continua – la possibilità di fare un’analisi lucida e un salutare bagno di umiltà, ma deve necessariamente trasferire su altri tutte le responsabilità, trovare una giustificazione a tutti i costi e soprattutto sempre un capro espiatorio per difendere il proprio lavoro prendendo le distanze da tutto e da tutti sentenziando in modo “confuso”. Diciamolo chiaramente, i cittadini ci hanno presentato il conto soprattutto per un atteggiamento profondamente sbagliato nei loro confronti, e noi come se non fosse successo nulla continuiamo a perseverare in modo ancora più sbagliato”.

Celli parla anche del già annunciato ritiro di Anselmo Ranucci. “Ho letto che Ranucci le sue dichiarazioni le avrebbe fatte in un momento di amarezza ma che verrà convinto a tornare perché dopo una sconfitta non si deve scappare; su questo non sono assolutamente d’accordo, primo perché Memmo non è una persona che possa essere sopraffatta dall’amarezza, secondo perché se decide di continuare potrà essere convinto solo da se stesso e da nessun’altro ed infine perché non si può certamente pensare a lui come uno che sta scappando dopo una sconfitta, ma invece come ad una persona che sta compiendo una scelta di vita che va rispettata. Quello che mi auguro è che dopo questo primo momento di confusione ci sia la giusta serenità ed obiettività per capire su cosa abbiamo fallito, alleanze comprese, per ripartire, assieme a persone che portino nuove idee e nuova vitalità, lavorando su presupposti completamente diversi da quelli che hanno condotto a questo risultato. Sarà difficile e faticoso ma lo dobbiamo alla nostra città, come adesso dobbiamo serrare le file e fare quadrato per impedire che Tarquinia vada in mano poco rassicuranti”.

22 commenti su #Tarquinia2017 – Celli: “Quando si perde bisogna fare un esame di coscienza e capire dove si è sbagliato”

  • Ecco! La prima analisi della sconfitta non è nelle righe ma è tra le righe. In pratica inviti Ranucci a non tornare sui suoi passi, ovviamente perchè alle primarie ha affossato le tue ambizioni. Inoltre alla fine inviti la cittadinanza a votare il meno peggio all’interno di forze politiche chiaramente di destra. Politicante, non politico.

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 7

  • Cittadinadelusa ha scritto:

    Sei stato un grande amministratore e continui ad essere una bella persona.Hai ragione è sempre più facile salire sul carro dei vincitori e scomparire quando si perde, ma non è così.Per esperienza ritengo, come te che quando si perde bisogna avere la umiltà di capire dove si è sbagliato per poter ricominciare senza commettere gli stessi errori, onore a te che hai il coraggio di metterci nel bene e nel male la faccia

    [Non apprezzato] Thumb up 11 Thumb down 34

  • Cornedile Dundee ha scritto:

    Sarebbe stato bello leggere le medesime parole dieci anni fa. E anche cinque…
    Adesso le Sue (anzi: Vostre-Celli e Ranucci) parole sanno tanto di lacrime di coccodrillo… (mentre lo stesso coccodrillo, indomito, arrogante e ignorante come sempre, continua a rotolarsi nel fango in cui ha guidato Tarquinia…).

    [Apprezzato :)] Thumb up 53 Thumb down 3

  • Questa riflessione dopo 10 anni di malgoverno? Ma tu dov’eri?
    Stai sputando nel piatto dove hai mangiato fino ad oggi insieme ai tuoi compagni dai quali stai prendendo le distanze, da uno in particolare, quello che ha messo la sua bella faccia insieme alla tua sulla stessa lista.
    Ma di tutte queste belle cose, prima delle elezioni, neanche un minimo accenno del tipo: “so che non abbiamo fatto il massimo per Tarquinia e di questo chiediamo scusa a tutti i cittadini. Chiediamo ancora la vostra fiducia per riscattarci e dimostrarvi che Tarquinia e tutta la sua cittadinanza avrà la nostra massima priorità. Daremo spazio ai giovani e cercheremo di dare loro il migliore futuro, promuoveremo il turismo (che avete affondato), rilanceremo il commercio (che avete strangolato)…. ecc… ecc…”. Ce ne erano tante di cose da poter fare e dire. Invece? Vi siete ripresentati con le solite liste di gente obsoleta, trita e ritrita, e ancor peggio elogiando il vostro operato (?) di questi ultimi 10 anni. Non avete governato un gregge di pecore ma dei cittadini capaci di discernere ciò che è bene e ciò che non lo è.
    Che risultato potevate aspettarvi?

    [Apprezzato :)] Thumb up 67 Thumb down 5

  • bisogna capire quando è il momento di farsi da parte e lasciare spazio a gente nuova, giovane, dinamica. il politico è come il pesce, dopo dieci anni, puzza.. vhiunque si fosse presentato purché nuovo, avrebbe vinto. Saper lasciare al momento giusto, è la cosa più intelligente che un politico possa fare.

    [Apprezzato :)] Thumb up 22 Thumb down 0

  • Belle parole ha scritto:

    Certo certo, belle parole, a parte l’endorsment per l’avversario. Il pensiero di Celli andrebbe spiegato a tutti coloro che, incapaci di razionalizzare il fatto di non essere stati votati, incrociano i dati sulle sezioni per dedurre la preferenza di amici e parenti….
    IL VOTO E’ SEGRETO, chi non ha ottenuto le preferenze promesse forse ha solo bisogno di guardarsi 5 minuti allo specchio

    [Apprezzato :)] Thumb up 15 Thumb down 0

  • capire dove si è sbagliato? troppo tardi! quando governavate emergeva solo strafottenza e arroganza, adesso pagate il conto. potevate pensarci prima, invece di ignorare tutti. adesso leccatevi le ferite.

    [Apprezzato :)] Thumb up 34 Thumb down 0

  • riflessione ha scritto:

    Non voglio commentare le dichiarazioni di Celli in quanto sarebbe una risposta soggettiva ed opinabile, come confermato dal contenuto dei precedenti commenti.
    Su una cosa però mi voglio soffermare in quanto oggettiva e di interesse della cittadinanza tarquiniese che sino ad ora tanto ha pagato; laddove, concludendo l’articolo dice ” …adesso dobbiamo serrare le file e fare quadrato per impedire che Tarquinia vada in mano poco rassicuranti”. Riguardo a ciò non credo si possa soprassedere sostenendo personaggi politici (senza bisogno di fare nomi)che già in passato e con diversi ruoli hanno dato prova della loro inconsistenza amministrativa; come quello che per ben tre volte è stato “rimosso” da assessore da altrettanti sindaci ( Conversini, Giulivi, Mazzola).
    E dispiace che a pagare questa grave quanto imperdonabile scelta debba essere il candidato sindaco che lo ha voluto nella propria compagine.
    Ma è su questo che debbono fare le proprie valutazioni i cittadini elettori. Ed è su questa circostanza che il candidato sindaco Moscherini dovrebbe esprimersi con estrema chiarezza.
    Altrimenti l’ago della bilancia penderà inevitabilmente sul candidato Mencarini, senza alcuna chance per l’avversario.

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

  • Pilot Tiger ha scritto:

    Il solito linguaggio dei sinistri…
    Ma di cosa parla !
    Pensa veramente che ancora, i cittadini non abbiano capito, che ancora si possa parlare in modo astruso ritenendo che coloro che leggono o ascoltano non sappiano comprendere il senso delle cose dette e non, solo allo scopo del continuare ad arrampicarsi sugli specchi pensando ancora di aver a che fare con degli incapaci…..
    Cortesemente la smettano di prendere a calci l’intelligenza!
    Smettano di parlare in politichese e, se le riesce parli in modo chiaro.
    Il pericolo che paventa è proprio quello di rimettere le sorti di Tarquinia e dei cittadini, nelle mani di voi soliti noti, non certo, come dice lei, di lasciare il passo a chi ha idee chiare, le uniche sul da farsi, per risollevare le sorti di chi, per decenni ha subito le scelte e lo sfascio che oggi è sotto gli occhi di chi osserva i fatti e lo stato delle cose.
    È solo questione di giorni, poi, finalmente sarà possibile capire, capire tutto….!!!
    Auguro sonni tranquilli…..

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 4

  • Il profeta ha scritto:

    Dopo questo disastro dovete solo vergognarvi e forse l’unico modo per miticare il danno è quello di munirvi di pala e piccone per andare a dissodare qualche collina del nostro territorio. Ora dovete solo pagare il conto della vostra arroganza e mi augoro che serva da monito ai futuri ricostruttori.

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 4

  • Tra due mesi si sono già pentiti ha scritto:

    Gettatevi tutti come iene sui corpi di celli e ranucci dopo anni durante i quali sono stati i più votati di sempre , quindi dalle attuali iene ora coraggiose . Avete scelto il cambiamento ? Ahhhhh tarquiniesi pronti ? Se vince mencarini : sindaco spinacione con bergonzini jafet serafella catini e Martina tosoni espertissima in tutto . Vince moscherini : Gianni ahhh sindaco rinnovatissimo , assessori guarisco Podda diletta mamma mia Riglietti doppia mamma mia e Biagiola o Altavilla Piersanti . Il 25 andateci voi a votare sto rinnovamento .

    [Apprezzato :)] Thumb up 19 Thumb down 9

  • Tontolone ha scritto:

    “Sarà difficile e faticoso ma lo dobbiamo alla nostra città, come adesso dobbiamo serrare le file e fare quadrato per impedire che Tarquinia vada in mano poco rassicuranti”.
    Scusa che hai detto?
    Quali sarebbero quelle rassicuranti? Perchè io sono Tontolone e vorrei avere un consiglio da uno come te!
    Io sono Tontolone ma che tante volte devo votare Il Menca?

    [Apprezzato :)] Thumb up 14 Thumb down 2

  • Tante belle parole che nascondino la convinzione che se LUI avesse vinto le primarie il risultato delle elezioni sarebbe stato BEN diverso. Invece la legnata che ha presa Ranucci se l’è risparmiata, Celli, stavolta. Si poteva presentare pure Zingaretti, la sconfitta al PD non gliela levava nessuno. E se non cambiano le cose, è solo la prima mica l’ultima.

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 1

  • Celli invece di darti un tono serio nel momento della disfatta dovresti spiegarci perché avete narcotizzato la città per dieci anni.
    Segui l’esempio di ranucci almeno avremo la certezza che non verrà più speso denaro pubblico per far parlare quadri…!, 😂😂😂

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 3

  • Maurizio ha scritto:

    Perché parlate sempre di dieci anni ……se nel 2012 Mazzola è stato eletto senza bisogno del ballottaggio evidentemente qualcosa di buono era stato fatto !!! Poi come di consuetudine il secondo mandato si sono persi…..ma non parliamo di arroganza per favore….gli arroganti stanno arrivando!

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 9

  • Celli possiede una comicità inconsapevole veramente notevole !!!! Vuole esorcizzare il ritorno di Ranucci che lo aveva bruciato alle primarie con la convinzione che dopo la contemporanea uscita di scena di Mazzola LUI diventi il nuovo sovrano PD e che in prospettiva sarà LUI il “condottiero” che riporterà ai fasti perduti il PD tarquiniese battendo alla grande il sindaco Mencarini !!!! Ahahahahahahahah !!!!!!!!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 1

  • Laveritafamale!!!!! ha scritto:

    Da questo articolo emerge un Celli vittorioso, primo uomo di un partito sconfitto, l unico ora in grado di poterlo salvare… invece la verità è che gli unici voti disgiunti sono stati i suoi e della segretaria del Pd la Santi e dell ex sindaco Mazzola…dal profondo del cuore a nome delle persone che vi hanno creduto dico : Dimettetevi subito, vergognatevi, a casa!!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 0

  • Machedichi ha scritto:

    Se si potessero vedere i voti disgiunti….dovresti fare la valigia e sparire insieme a qualche amico…

    Thumb up 2 Thumb down 0

  • Giugno

    Ecco! La prima analisi della sconfitta non è nelle righe ma è tra le righe. In pratica inviti Ranucci a non tornare sui suoi passi, ovviamente perchè alle primarie ha affossato le tue ambizioni. Inoltre alla fine inviti la cittadinanza a votare il meno peggio all’interno di forze politiche chiaramente di destra. Politicante, non politico.

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 7

  • Mea Culpa

    Mi sembra un discorso onesto, sul quale non c’è nulla da eccepire.

    [Non apprezzato] Thumb up 15 Thumb down 32

  • Cittadinadelusa

    Sei stato un grande amministratore e continui ad essere una bella persona.Hai ragione è sempre più facile salire sul carro dei vincitori e scomparire quando si perde, ma non è così.Per esperienza ritengo, come te che quando si perde bisogna avere la umiltà di capire dove si è sbagliato per poter ricominciare senza commettere gli stessi errori, onore a te che hai il coraggio di metterci nel bene e nel male la faccia

    [Non apprezzato] Thumb up 11 Thumb down 34

  • Vulgus

    Le parole conclusive sono un endorsment per Mencarini

    [Apprezzato :)] Thumb up 27 Thumb down 1

  • Cornedile Dundee

    Sarebbe stato bello leggere le medesime parole dieci anni fa. E anche cinque…
    Adesso le Sue (anzi: Vostre-Celli e Ranucci) parole sanno tanto di lacrime di coccodrillo… (mentre lo stesso coccodrillo, indomito, arrogante e ignorante come sempre, continua a rotolarsi nel fango in cui ha guidato Tarquinia…).

    [Apprezzato :)] Thumb up 53 Thumb down 3

  • Rosa Nera

    Questa riflessione dopo 10 anni di malgoverno? Ma tu dov’eri?
    Stai sputando nel piatto dove hai mangiato fino ad oggi insieme ai tuoi compagni dai quali stai prendendo le distanze, da uno in particolare, quello che ha messo la sua bella faccia insieme alla tua sulla stessa lista.
    Ma di tutte queste belle cose, prima delle elezioni, neanche un minimo accenno del tipo: “so che non abbiamo fatto il massimo per Tarquinia e di questo chiediamo scusa a tutti i cittadini. Chiediamo ancora la vostra fiducia per riscattarci e dimostrarvi che Tarquinia e tutta la sua cittadinanza avrà la nostra massima priorità. Daremo spazio ai giovani e cercheremo di dare loro il migliore futuro, promuoveremo il turismo (che avete affondato), rilanceremo il commercio (che avete strangolato)…. ecc… ecc…”. Ce ne erano tante di cose da poter fare e dire. Invece? Vi siete ripresentati con le solite liste di gente obsoleta, trita e ritrita, e ancor peggio elogiando il vostro operato (?) di questi ultimi 10 anni. Non avete governato un gregge di pecore ma dei cittadini capaci di discernere ciò che è bene e ciò che non lo è.
    Che risultato potevate aspettarvi?

    [Apprezzato :)] Thumb up 67 Thumb down 5

  • Filosofo

    bisogna capire quando è il momento di farsi da parte e lasciare spazio a gente nuova, giovane, dinamica. il politico è come il pesce, dopo dieci anni, puzza.. vhiunque si fosse presentato purché nuovo, avrebbe vinto. Saper lasciare al momento giusto, è la cosa più intelligente che un politico possa fare.

    [Apprezzato :)] Thumb up 22 Thumb down 0

  • Belle parole

    Certo certo, belle parole, a parte l’endorsment per l’avversario. Il pensiero di Celli andrebbe spiegato a tutti coloro che, incapaci di razionalizzare il fatto di non essere stati votati, incrociano i dati sulle sezioni per dedurre la preferenza di amici e parenti….
    IL VOTO E’ SEGRETO, chi non ha ottenuto le preferenze promesse forse ha solo bisogno di guardarsi 5 minuti allo specchio

    [Apprezzato :)] Thumb up 15 Thumb down 0

  • cittadina

    capire dove si è sbagliato? troppo tardi! quando governavate emergeva solo strafottenza e arroganza, adesso pagate il conto. potevate pensarci prima, invece di ignorare tutti. adesso leccatevi le ferite.

    [Apprezzato :)] Thumb up 34 Thumb down 0

  • riflessione

    Non voglio commentare le dichiarazioni di Celli in quanto sarebbe una risposta soggettiva ed opinabile, come confermato dal contenuto dei precedenti commenti.
    Su una cosa però mi voglio soffermare in quanto oggettiva e di interesse della cittadinanza tarquiniese che sino ad ora tanto ha pagato; laddove, concludendo l’articolo dice ” …adesso dobbiamo serrare le file e fare quadrato per impedire che Tarquinia vada in mano poco rassicuranti”. Riguardo a ciò non credo si possa soprassedere sostenendo personaggi politici (senza bisogno di fare nomi)che già in passato e con diversi ruoli hanno dato prova della loro inconsistenza amministrativa; come quello che per ben tre volte è stato “rimosso” da assessore da altrettanti sindaci ( Conversini, Giulivi, Mazzola).
    E dispiace che a pagare questa grave quanto imperdonabile scelta debba essere il candidato sindaco che lo ha voluto nella propria compagine.
    Ma è su questo che debbono fare le proprie valutazioni i cittadini elettori. Ed è su questa circostanza che il candidato sindaco Moscherini dovrebbe esprimersi con estrema chiarezza.
    Altrimenti l’ago della bilancia penderà inevitabilmente sul candidato Mencarini, senza alcuna chance per l’avversario.

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

  • Pilot Tiger

    Il solito linguaggio dei sinistri…
    Ma di cosa parla !
    Pensa veramente che ancora, i cittadini non abbiano capito, che ancora si possa parlare in modo astruso ritenendo che coloro che leggono o ascoltano non sappiano comprendere il senso delle cose dette e non, solo allo scopo del continuare ad arrampicarsi sugli specchi pensando ancora di aver a che fare con degli incapaci…..
    Cortesemente la smettano di prendere a calci l’intelligenza!
    Smettano di parlare in politichese e, se le riesce parli in modo chiaro.
    Il pericolo che paventa è proprio quello di rimettere le sorti di Tarquinia e dei cittadini, nelle mani di voi soliti noti, non certo, come dice lei, di lasciare il passo a chi ha idee chiare, le uniche sul da farsi, per risollevare le sorti di chi, per decenni ha subito le scelte e lo sfascio che oggi è sotto gli occhi di chi osserva i fatti e lo stato delle cose.
    È solo questione di giorni, poi, finalmente sarà possibile capire, capire tutto….!!!
    Auguro sonni tranquilli…..

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 4

  • Il profeta

    Dopo questo disastro dovete solo vergognarvi e forse l’unico modo per miticare il danno è quello di munirvi di pala e piccone per andare a dissodare qualche collina del nostro territorio. Ora dovete solo pagare il conto della vostra arroganza e mi augoro che serva da monito ai futuri ricostruttori.

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 4

  • Tra due mesi si sono già pentiti

    Gettatevi tutti come iene sui corpi di celli e ranucci dopo anni durante i quali sono stati i più votati di sempre , quindi dalle attuali iene ora coraggiose . Avete scelto il cambiamento ? Ahhhhh tarquiniesi pronti ? Se vince mencarini : sindaco spinacione con bergonzini jafet serafella catini e Martina tosoni espertissima in tutto . Vince moscherini : Gianni ahhh sindaco rinnovatissimo , assessori guarisco Podda diletta mamma mia Riglietti doppia mamma mia e Biagiola o Altavilla Piersanti . Il 25 andateci voi a votare sto rinnovamento .

    [Apprezzato :)] Thumb up 19 Thumb down 9

  • Tontolone

    “Sarà difficile e faticoso ma lo dobbiamo alla nostra città, come adesso dobbiamo serrare le file e fare quadrato per impedire che Tarquinia vada in mano poco rassicuranti”.
    Scusa che hai detto?
    Quali sarebbero quelle rassicuranti? Perchè io sono Tontolone e vorrei avere un consiglio da uno come te!
    Io sono Tontolone ma che tante volte devo votare Il Menca?

    [Apprezzato :)] Thumb up 14 Thumb down 2

  • Basta

    Tante belle parole che nascondino la convinzione che se LUI avesse vinto le primarie il risultato delle elezioni sarebbe stato BEN diverso. Invece la legnata che ha presa Ranucci se l’è risparmiata, Celli, stavolta. Si poteva presentare pure Zingaretti, la sconfitta al PD non gliela levava nessuno. E se non cambiano le cose, è solo la prima mica l’ultima.

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 1

  • Turista

    chiunque vinca sarà impossibile che faccia peggio di voi. Tarquinia distrutta dal PD

    [Apprezzato :)] Thumb up 24 Thumb down 5

  • ENI

    Chi è causa del proprio male, pianga se stesso!

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 2

  • Marco

    Celli invece di darti un tono serio nel momento della disfatta dovresti spiegarci perché avete narcotizzato la città per dieci anni.
    Segui l’esempio di ranucci almeno avremo la certezza che non verrà più speso denaro pubblico per far parlare quadri…!, 😂😂😂

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 3

  • Maurizio

    Perché parlate sempre di dieci anni ……se nel 2012 Mazzola è stato eletto senza bisogno del ballottaggio evidentemente qualcosa di buono era stato fatto !!! Poi come di consuetudine il secondo mandato si sono persi…..ma non parliamo di arroganza per favore….gli arroganti stanno arrivando!

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 9

  • Nemo

    Celli possiede una comicità inconsapevole veramente notevole !!!! Vuole esorcizzare il ritorno di Ranucci che lo aveva bruciato alle primarie con la convinzione che dopo la contemporanea uscita di scena di Mazzola LUI diventi il nuovo sovrano PD e che in prospettiva sarà LUI il “condottiero” che riporterà ai fasti perduti il PD tarquiniese battendo alla grande il sindaco Mencarini !!!! Ahahahahahahahah !!!!!!!!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 1

  • Laveritafamale!!!!!

    Da questo articolo emerge un Celli vittorioso, primo uomo di un partito sconfitto, l unico ora in grado di poterlo salvare… invece la verità è che gli unici voti disgiunti sono stati i suoi e della segretaria del Pd la Santi e dell ex sindaco Mazzola…dal profondo del cuore a nome delle persone che vi hanno creduto dico : Dimettetevi subito, vergognatevi, a casa!!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 0

  • Machedichi

    Se si potessero vedere i voti disgiunti….dovresti fare la valigia e sparire insieme a qualche amico…

    Thumb up 2 Thumb down 0