#Tarquinia2017 – Cenci: “Nessuna incompatibilità nella mia candidatura”

Riceviamo e pubblichiamo

«Nessuna incompatibilità nella mia candidatura». Lo dichiara la dott.ssa Fabiola Cenci, candidata del Partito Democratico alle prossime elezioni comunali. «Chiariamo una volta per tutte, senza polemica, facendo solo cronaca e riportando la realtà dei fatti. – prosegue – Non sono il direttore sanitario dell’ospedale di Tarquinia. Sono dirigente di struttura semplice. E questo è scritto sul mio contratto di lavoro. Al riguardo della delibera n. 58 del 15 luglio 2013 in merito al parere sull’interpretazione e sull’applicazione del d. lgs n. 39/2013 nel settore sanitario il testo è esplicito».

Nella delibera si legge che “per quanto riguarda i dirigenti di struttura semplice va, infatti, preliminarmente silevato come nel quadro normativo delineato dalla l. n. 190/2012 e dai decreti di attuazione, l’art. 41, co. 2 del d. lgs n. 33/2013, preveda espressamente che la disciplina in materia di trasparenza sia applicabile soltanto ai dirigenti si struttura complessa ma non anche a quelli che dirigono la struttura semplice… Alla luce di quanto osservato, per i dirigenti di strutture semplici non inserite in strutture complesse deve concludersi per l’applicabilità in esame. Per i dirigenti che dirigono strutture semplici inserite in strutture complesse la disciplina non è applicabile tranne il caso in cui, tenuto conto delle norme regolamentari e degli atti aziendali (art. 3, co. 1 bis e art. 15, d.lgs n.502/1992), al dirigente di struttura semplice sia riconosciuta, anche se in minore, significativa autonomia gestionale”.

«In parole povere la mia candidatura non è incompatibile con il mio incarico lavorativo. – conclude la dott.ssa Cenci – Sono dirigente di struttura semplice e non direttore sanitario. Era doveroso dare spiegazioni ai cittadini, che andranno a votare l’11 giugno. L’ho fatto e non tornerò più sull’argomento».

7 commenti su #Tarquinia2017 – Cenci: “Nessuna incompatibilità nella mia candidatura”

  • Stracci non cenci ha scritto:

    Ennesima figura dello staff di moscherini . Fermiamoci qui , oltre sarebbe accanimento terapeutico . Alla prossima.

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 21

  • Nonabbiamoanellialnaso ha scritto:

    La sua candidatura potrà essere compatibile ma certamente non è opportuna ..come non sono opportune certe decisioni decisamente di parte

    [Apprezzato :)] Thumb up 30 Thumb down 3

  • http://www.anticorruzione.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?id=0a285c800a77804237880750d501c94b

    La Commissione, pertanto, ritiene di dover concludere nel senso che:
    a) il d.lgs. n. 39/2013 non trova applicazione al personale medico c.d. di staff che non esercita tipiche funzioni dirigenziali (come nel caso di sole funzioni di natura professionale, anche di alta specializzazione, di consulenza, studio e ricerca nonché funzioni ispettive e di verifica);
    b) al contrario, i dirigenti di distretto, i direttori di dipartimento e di presidio e, in generale, i direttori di strutture complesse rientrano sicuramente nel campo di applicazione della disciplina in esame;

    c) il problema più delicato è rappresentato dai dirigenti di struttura semplice.
    Per quanto riguarda i dirigenti di struttura semplice va, infatti, preliminarmente rilevato come nel quadro normativo delineato dalla l. n. 190/2012 e dai decreti di attuazione, l’art. 41, co. 2 del d.lgs. n. 33/2013 preveda espressamente che la disciplina in materia di trasparenza sia applicabile soltanto ai dirigenti di struttura complessa ma non anche a quelli che dirigono la struttura semplice.
    La Commissione ritiene che, nel silenzio del legislatore, tale netta distinzione non possa operare anche per quanto riguarda la materia dell’inconferibilità e dell’incompatibilità attesa la grande varietà dei compiti che possono essere affidati ai dirigenti di struttura semplice e le conseguenti implicazioni che ne possono derivare proprio in materia di incompatibilità.

    Alla luce di quanto osservato, per i dirigenti di strutture semplici non inserite in strutture complesse deve concludersi per la applicabilità della disciplina in esame. Per i dirigenti che dirigono strutture semplici inserite in strutture complesse la disciplina non è applicabile tranne il caso in cui, tenuto conto delle norme regolamentari e degli atti aziendali (art. 3, co. 1 bis e art. 15, d.lgs. n. 502/1992), al dirigente di struttura semplice sia riconosciuta, anche se in misura minore, significativa autonomia gestionale e amministrativa.

    Roma, 15 luglio 2013
    Romilda Rizzo
    Delibera n. 58/2013 – formato PDF (54 Kb)
    Delibera n.58/2013 – formato PDF scansionato (171 Kb)

    [Apprezzato :)] Thumb up 11 Thumb down 1

  • complimenti ha scritto:

    Tra questi messaggi intuisco la presenza del genio, l’inimitabile.
    Genio sei una forza della natura, avanti così!

    [Non apprezzato] Thumb up 3 Thumb down 6

  • chiarimento ha scritto:

    Peccato che la dottoressa CENCI abbia detto che non intende tornare più sull’argomento. Perché sarebbe stato interessante capire come giustifica questa ulteriore puntualizzazione sull’incompatibilità alla candidatura, e quantomeno comprendere se il suo addetto stampa fosse a conoscenza di tali ulteriori contenuti normativi che sembrano contrastare con quanto da lei (o per lei) asserito nell’articolo postato su questa testata.
    Anche per evitare che ricorsi successivi possano vanificare la scelta di molti elettori che si vedrebbero annullare la propria preferenza sulla scheda elettorale e, se è vero ciò che si mormora circa l’accoppiata con Mazzola, danneggiare anche il monte voti dell’altro.
    A mio avviso, in ogni caso, un soggetto in grado di coordinare e gestire il personale che gestisce la dottoressa Cenci ( credo di non sottostimare se quantifico in 200 dipendenti con mansioni diverse in un ente pubblico) debba – per ragioni di opportunità – astenersi dal partecipare direttamente a tali manifestazioni politico/amministrative, non fosse altro per motivi etico/professionali.

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 0

  • catastrofe ha scritto:

    Ma come ci siamo ridotti a dar credito a certa gente ?
    Ma come è possibile che alcuni tarquiniesi subiscano così passivamente questo tentativo di colonizzazione?
    Certi soggetti hanno solo dimostrato di essere capaci a screditare gli altri con illazioni che in nessuna campagna elettorale si erano mai viste nella nostra tranquilla Tarquinia
    Svegliatevi che se facciamo mettere un piede a questi signori dentro il nostro comune è l’inizio della fine! Vogliamo o non vogliamo un pò di bene al nostro paesello? Allora consegnamolo nelle mani di persone che la amino allo stesso nostro modo. Non è una terra di conquista!

    [Non apprezzato] Thumb up 4 Thumb down 13

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>