Dal Titanic che affonda all’assassinio di Lincoln, sino all’incendio di Notre Dame: la “maledizione” del 15 aprile e la sua serie di orribili eventi

Il 15 aprile 2019 resterà nella storia e nella memoria dei molti che oggi hanno osservato, con apprensione, la Cattedrale di Notre Dame, a Parigi, lottare contro le fiamme: e mentre scriviamo arrivano notizie più ottimistiche, ma il fuoco ancora brucia tra le mura del celebre monumento parigino.

E se nell’immediato, magari, all’immaginario collettivo questa data non dirà nulla – non almeno in maniera immediata come l’11 settembre – una rapida indagine (portata avanti, tra l’altro, dalla rivista statunitense The Inquisitr) mostra come in realtà proprio questo giorno si leghi ad eventi drammatici, come e in alcuni casi forse più del terribile accadimento di oggi.

Quali? Ad esempio, si data alla notte tra il 14 ed il 15 aprile uno degli incidenti più terribili e celebri della storia: l’affondamento del Titanic. E se l’impatto fatale con l’iceberg avvenne alle 23 e 40 del 14 aprile del 1912, l’affondamento avvenne quasi tre ore dopo, con la nave che portò con sé circa 1.500 vittime, in un evento rimasto di fortissimo impatto sull’opinione pubblica.

La “maledizione” del 15 aprile, in realtà, era iniziata qualche decennio prima: è quella, infatti, la data della morte di Abraham Lincoln, ferito a morte nella sera di Venerdì santo del 14 aprile 1865 dal simpatizzante sudista John Wilkes Booth al Ford’s Theatre e morto all’alba del giorno dopo dopo quasi nove ore di coma.

L’elenco dei brutti ricordi legati al 15 aprile si aggiorna, poi, nel 1989 con la cosiddetta strage di Hillsborough, quando migliaia di persone si riunirono allo stadio di Sheffield, in Inghilterra, per assistere a una partita di calcio tra Nottingham e Liverpool. Appuntamento che, però, finì in tragedia: il massiccio affollamento generò una calca con persone che finirono schiacciate. È il peggior disastro della storia sportiva britannica, culminato con la morte di 96 persone ed il ferimento di altre 766. La data? Nemmeno a dirlo, il 15 aprile.

Ben più recente è l’ultimo drammatico ricordo legato a questa data, almeno sino all’incendio di oggi. Nel 2013, la Maratona di Boston – tra le più importanti e popolose del mondo – venne scossa da un attentato, con l’esplosione di due ordigni piazzati nei pressi del traguardo. Le vittime furono tre, con 264 feriti.

Insomma, il 15 aprile è una data che ha ospitato un numero di eventi orribili nel corso della storia. Ai quali, solo nel dopoguerra, vanno aggiunti altri drammi quali deragliamenti, incidenti aerei e persino l’imponente eruzione, nel 2010, del vulcano Eyjafjallajökull, che paralizzò per giorni il traffico aereo europeo.

Volete anche una bella notizia legata a questa giornata? Beh, risalendo sino al 1452, si scopre che il 15 aprile nacque uno dei più grandi geni dell’umanità: Leonardo Da Vinci. Il che, in fondo, rende tutta questa storia sempre più adatta ad un romanzo in stile Dan Brown.