L’IIS Cardarelli di Tarquinia attento alla formazione docente nel settore dei Disturbi Specifici d’Apprendimento

Riceviamo e pubblichiamo

L’Istituto “Vincenzo Cardarelli”, da sempre molto sensibile al tema del benessere e del successo formativo, apre le porte al MIUR in un pomeriggio tutto dedicato all’approfondimento sulla questione della Dislessia e dell’Inclusione.

Venerdì 27 Gennaio, l’I.I.S.S. Cardarelli ha dato il benvenuto al dirigente del MIUR Guido Dell’Acqua della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione. Il professore, matematico di formazione ed esperto per l’inclusione per vocazione, ha tenuto un incontro di aggiornamento su “La Normativa di riferimento in tema DSA” che ha coinvolto gli insegnati dell’istituto e le educatrici che vi operano.

Dopo una prima sessione, in cui sono stati toccati argomenti quali la progettazione per il successo formativo e la valutazione degli allievi con DSA, il docente ha lasciato la parola dalla dott.ssa Rossella Iovino, del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Roma 3, autrice del testo Il Latino per Studenti con DSA. I docenti hanno molto apprezzato questo approfondimento poiché solitamente i ragazzi con DSA hanno difficoltà nello studio delle lingue straniere; ma se molto si è detto e scritto sull’apprendimento dell’inglese o del francese, ben poco si sa su come insegnare le lingue classiche, anch’esse, di fatto, lingue straniere per gli allievi delle scuole secondarie superiori.

I numeri parlano chiaro. Gli studenti con Disturbo Specifico d’Apprendimento sono oltre 186.803 nelle scuole italiane (stima per a.s. 2014/2015), pari al 2,1% della popolazione scolastica. Nei prossimi anni tale percentuale tenderà ad aumentare velocemente, arrivando fino al 4%, divisi tra vari ordini di scuola e tramolteplici indirizzi. Per questa ragione l’Istituto Cardarelli ha ritenuto importante potenziare sin da subito la formazione dei docenti e degli operatori proprio in questo campo, così da proseguire al meglio la sua missione di accogliere tutti gli allievi e rispondere efficacemente ai loro bisogni educativi.

2 commenti su L’IIS Cardarelli di Tarquinia attento alla formazione docente nel settore dei Disturbi Specifici d’Apprendimento

  • Se la formazione dei docenti per,certe forme di “difficoltà”scolastica potesse essere risolta con un incontro, anche molto qualificato, saremmo veramente felici.
    Purtroppo sappiamo che non è esattamente così.
    Basti pensare che con l’attuazione della “buona scuola” sono stati immessi insegnanti delle più disparate materie e, nella stragrande maggioranza dei casi, sono stati nominati come insegnanti di sostegno senza la minima conoscenza della “materia”. Non c’è da stare allegri!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 11 Thumb down 2

  • Purtroppo sono d’accordo con scettico. Non sempre i professori sono presenti e preparati per le esigenze dei nostri ragazzi problematici. Se le cose non cambiano in questa Scuola, sarò costretto a portarli altrove…

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>