#Tarquinia2017 – Case popolari: “Serve un ufficio casa comunale”

Riceviamo e pubblichiamo

Giovedì sera si è svolto a Tarquinia un incontro sul tema case popolari, organizzato dai candidati alla carica di consiglieri Silvano Olmi e Antonella Perroni, al quale ha partecipato il candidato alla carica di Sindaco Pietro Mencarini e il consigliere regionale Daniele Sabatini.

Durante l’interessante dibatto è scaturita la proposta della creazione di un ufficio Casa, che supporti i cittadini nell’iter di presentazione della domanda, crei trasparenza, collabori con l’Ater e favorisca la costruzione di nuove case popolari.

“Serve un ufficio casa comunale – dichiarano gli organizzatori – questa la richiesta fatta da un gruppo di cittadini che hanno sottolineato una carenza di coordinamento e supporto all’utenza. Questo nuovo ufficio – proseguono – inserito nel settore servizi sociali del Comune, dovrà assistere gli utenti nella compilazione delle domande, nella raccolta dei documenti e nei rapporti con l’Ater. Sarà importare l’informazione agli aventi diritto e la trasparenza nell’attività dell’assegnazione delle case popolari. L’ufficio Casa effettuerà la raccolta dei dati sul territorio: numero e composizione delle famiglie che hanno necessità di un alloggio popolare, disabili, famiglie numerose, anziani, vedove, ragazze madri e giovani coppie. Infine – concludono – l’ufficio Casa darà un parere per la programmazione e per la progettazione dei nuovo stabili, segnalando il numero di vani necessari per ciascun appartamento, la collocazione di aree comuni, l’abbattimento delle barriere architettoniche e la creazione di spazi comuni per momenti di socializzazione.”

2 commenti su #Tarquinia2017 – Case popolari: “Serve un ufficio casa comunale”

  • delegato eur ha scritto:

    e vaiiii catini sindaco ops mencarini sindaco scusate,vi siete dimenticati di un nuovo canile municipale nuovo con riscaldamenti e condizionatori, e 5000 posti di lavoro dimenticavo,e tutto questo finanziato dalla comunità europea

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

  • Monaldo ha scritto:

    E perché non un ufficio scuola, che si occupa della dispersione scolastica, un ufficio ospedale, volto al monitoraggio dei posti letto disponibili, un ufficio handicap, che si occupa della situazione dei disabili, un ufficio sport, che esplora le ragioni degli esclusi alle attività appunto sportive… e via di seguito. Pietro, lascia queste menate agli altri candidati. Tu immergiti in un salutare lavacro di folla. Vai in mezzo alla gente, nelle strade, nei bar, nei punti di ritrovo e mostrati per quella persona autentica che sei. Perderai meno tempo e acquisterai più voti.

    Thumb up 1 Thumb down 1

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>