Montalto e Canino in vetta alla graduatoria regionale per la valorizzazione del patrimonio archeologico

Riceviamo e pubblichiamo

castello 019I comuni di Montalto di Castro e Canino hanno partecipato all’avviso pubblico per presentare proposte progettuali volte alla riqualificazione e alla valorizzazione del patrimonio archeologico per il miglioramento della sua fruibilità e per la diffusione della conoscenza del patrimonio storico-culturale regionale.

Il progetto dell’associazione tra i due comuni vale 1 milione e 200 mila euro ed è rivolto alla riqualificazione dell’ingresso ed area biglietteria del museo nazionale archeologico di Vulci. Sono previste la realizzazione di nuove aree destinate a parcheggio ed una biglietteria attrezzata di tutti i servizi, compresa una prima area di informazioni relative a ciò che si andrà poi a visitare.

Sul bollettino ufficiale della Regione Lazio è stata pubblicata una prima graduatoria, con una divisone in tre fasce: su più di cento progetti presentati, quello dei comuni di Montalto e  Canino è stato posizionato nella prima, quindi con buona possibilità di essere finanziato.

«Questa notizia – dichiara il sindaco Sergio Caci – è la chiara evidenza che anche la giunta Zingaretti ha coscienza di quanto siano importanti il parco archeologico e naturalistico di Vulci e il castello dell’Abbadia per la Regione Lazio. Migliorare la fruibilità significa dare maggior impulso alle visite e quindi avere più turisti sul territorio, dando la possibilità ad attività legate al turismo di nascere e crescere».

«Un progetto che contribuirà allo sviluppo del turismo sul territorio – aggiunge il sindaco di Canino Mauro Pucci -. E’ uno degli obiettivi primari che stiamo portando avanti insieme all’amministrazione comunale di Montalto di Castro per rendere appetibile questo luogo straordinario. I risultati si stanno vedendo con gli scavi, le mostre, gli eventi al parco e al museo, grazie alla collaborazione della Soprintendenza per i beni archeologici dell’Etruria meridionale, della Regione Lazio e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo».

10 commenti su Montalto e Canino in vetta alla graduatoria regionale per la valorizzazione del patrimonio archeologico

  • Hoooo! Pari pari come il sindaco Mazzola sta facendo per Tarquinia !?!?!.

    Ma del resto Montalto ci ha pure “scippato” il professor Nascetti
    http://www.tusciaweb.eu/2014/09/life-poseidone-salve-praterie-mare/
    che tanto aveva dato per Tarquinia in tema di ricerca scientifica.

    Però sulla stessa testata giornalistica a ben vedere figura anche Tarquinia con addirittura due articoli: uno dove ci informano che ” ….intensificati i controlli in via vecchia della stazione.” ( evidentemente gli è rimasto nel cuore il CONAL. Ma solo nel cuore) ed un secondo con il quale ci segnalano che ” ..partecipiamo con emozione al rientro in classe.” ( servisse a migliorare l’uso della grammatica ).
    Evidentemente non c’è di meglio da comunicare.
    .
    Che dire. Non ci resta che attendere (due anni) sperando di non perdere tutti i treni, passando dalla via vecchia della stazione rispettando i limiti imposti.

    [Apprezzato :)] Thumb up 16 Thumb down 5

  • Non è tutto oro quello che luccica. Caci come slogan e promesse orami è ai livelli di Renzie. Intanto si è preso Roma Vetus, che il Sindaco Mazzola ha giustamente lasciato andare, ovvero cartapesta, consiglio a tutti la puntata delle Iene dedicata alla questione. I Caci si mangiano alla fine!!!!

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 3

  • bagaglia massimiliano ha scritto:

    Basterebbe fare un’altra rotonda come quella davanti all’alicar e il problema sarebbe risolto,quella altro che un professore è opera di uno scienziato!!alvetna pazienta ancora un po,due anni passano in fretta poi, con il Sindaco a 5 stelle la musica cambia.La mia di grammatica, neanche se fanno altre mille inaugurazioni cambierà

    [Non apprezzato] Thumb up 5 Thumb down 6

  • castrus, Mazzola non ha lasciato andare Roma Vetus, ha avuto la fortuna di essere messo in minoranza dentro il suo partito. Altrimenti avrebbe mangiato il cacio nella tagliola.
    Massimiliano, il problema non è tanto nella conoscenza della grammatica ma nel fatto di riconoscere i propri limiti. E tu sei bravissimo nel tuo “mestiere”.

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 5

  • Non voglio certo prendere le difese del Sindaco. Ma non è possibile imputargli qualsiasi mancanza succeda a Tarquinia. Ma gli assessori e soprattutto i dirigenti di settore e gli impiegati dove sono e che fanno tutto il giorno? Internet lo usano solo per i giochini oppure dovrebbero fare attenzione agli avvisi pubblici! Per non parlare poi della attuale polemica sulla soppressione della soprintendenza. Io abito in zona museo-duomo e questi mesi sarei diventato ricco se avessi chiesto 1 euro per ogni informazione data ai tanti turisti che non trovavano l’entrata posteriore al museo. Una cosa vergognosa!! Cartelli posticci scritti a mano attaccati alla bene e meglio su muri o piantine microscopiche indecifrabili. Ma de che parlamo!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 6

  • Caro alvetna è qui che ti volevo. Non ci si può vantare di valorizzare il patrimonio archeologico e contemporaneamente sposare il progetto ROMA VETUS. Mazzola a modo suo, indotto o costretto ha avuto coerenza, Caci accetta tutto quello che gli propongono senza la minima analisi critica.

    [Non apprezzato] Thumb up 7 Thumb down 7

  • @Alvetna: il tuo discorso non fa una piega, ma Nascetti se lo tenesse Montalto. Chiedi a qualsiasi professore della Tuscia per conferma. E comunque sta sempre qua.

    Thumb up 3 Thumb down 4

  • chi abbocca a roma vetus poi non può fare alcuna proposta progettuale di riqualificazione. a tarquinia, nel caso, mazzola ha avuto la fortuna o l’intelligenza, non so, di avere in maggioranza (e in minoranza)persone avvedute che hanno stoppato la cosa, e ci siamo risparmiati le foto con i centurioni.

    Thumb up 5 Thumb down 2

  • Io dico solo una cosa, parlo da Tarquiniese ultracinquantenne,Tarquinia potrebbe vivere di rendita oltre che al turismo insieme a tutto quello che riguarda gli Etruschi. Purtroppo ero piccolo e non e’ stato fatto mai niente immobilismo generale, mo’ so’ grandino, e se continua a non fare niente,per fare un’esempio la “FAMOSA CURVA CON DEVIAZIONE”,pe anna’ ar cimitero nun me ricordo piu’ manco quant’anni so’ che e’ in quel modo, dicendoci che poi veniva fatto subito qualcosa de mejo per levare quello schifo……………….aoooooooo! Morale come diceva er Sor Vincenzo……Cardarelli! “QUI TUTTO E’ FERMO”……………….
    MANKA LE KANE!

    [Apprezzato :)] Thumb up 11 Thumb down 3

  • PER I 4 POLLICI VERSI AL MIO INTERVENTO, COMUNICO CHE SOLO NELLA GIORNATA DI OGGI MI E’ CAPITATO DI DARE INFORMAZIONI A TURISTI CHE STAVANO VAGANDO NEL NULLA, ALLA RICERCA DELL’ENTRATA POSTERIORE AL MUSEO. PREGO QUEI 4( DI CUI SOPRA) IMPIEGATI PUBBLICI O DELLO STESSO MUSEO DI METTERE A LORO SPESE UN CARTELLO INFORMATIVO.

    [Apprezzato :)] Thumb up 4 Thumb down 0

  • alvetna

    Hoooo! Pari pari come il sindaco Mazzola sta facendo per Tarquinia !?!?!.

    Ma del resto Montalto ci ha pure “scippato” il professor Nascetti
    http://www.tusciaweb.eu/2014/09/life-poseidone-salve-praterie-mare/
    che tanto aveva dato per Tarquinia in tema di ricerca scientifica.

    Però sulla stessa testata giornalistica a ben vedere figura anche Tarquinia con addirittura due articoli: uno dove ci informano che ” ….intensificati i controlli in via vecchia della stazione.” ( evidentemente gli è rimasto nel cuore il CONAL. Ma solo nel cuore) ed un secondo con il quale ci segnalano che ” ..partecipiamo con emozione al rientro in classe.” ( servisse a migliorare l’uso della grammatica ).
    Evidentemente non c’è di meglio da comunicare.
    .
    Che dire. Non ci resta che attendere (due anni) sperando di non perdere tutti i treni, passando dalla via vecchia della stazione rispettando i limiti imposti.

    [Apprezzato :)] Thumb up 16 Thumb down 5

  • castrus

    Non è tutto oro quello che luccica. Caci come slogan e promesse orami è ai livelli di Renzie. Intanto si è preso Roma Vetus, che il Sindaco Mazzola ha giustamente lasciato andare, ovvero cartapesta, consiglio a tutti la puntata delle Iene dedicata alla questione. I Caci si mangiano alla fine!!!!

    [Non apprezzato] Thumb up 6 Thumb down 3

  • bagaglia massimiliano

    Basterebbe fare un’altra rotonda come quella davanti all’alicar e il problema sarebbe risolto,quella altro che un professore è opera di uno scienziato!!alvetna pazienta ancora un po,due anni passano in fretta poi, con il Sindaco a 5 stelle la musica cambia.La mia di grammatica, neanche se fanno altre mille inaugurazioni cambierà

    [Non apprezzato] Thumb up 5 Thumb down 6

  • alvetna

    castrus, Mazzola non ha lasciato andare Roma Vetus, ha avuto la fortuna di essere messo in minoranza dentro il suo partito. Altrimenti avrebbe mangiato il cacio nella tagliola.
    Massimiliano, il problema non è tanto nella conoscenza della grammatica ma nel fatto di riconoscere i propri limiti. E tu sei bravissimo nel tuo “mestiere”.

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 5

  • CICERONE

    Non voglio certo prendere le difese del Sindaco. Ma non è possibile imputargli qualsiasi mancanza succeda a Tarquinia. Ma gli assessori e soprattutto i dirigenti di settore e gli impiegati dove sono e che fanno tutto il giorno? Internet lo usano solo per i giochini oppure dovrebbero fare attenzione agli avvisi pubblici! Per non parlare poi della attuale polemica sulla soppressione della soprintendenza. Io abito in zona museo-duomo e questi mesi sarei diventato ricco se avessi chiesto 1 euro per ogni informazione data ai tanti turisti che non trovavano l’entrata posteriore al museo. Una cosa vergognosa!! Cartelli posticci scritti a mano attaccati alla bene e meglio su muri o piantine microscopiche indecifrabili. Ma de che parlamo!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 6

  • castrus

    Caro alvetna è qui che ti volevo. Non ci si può vantare di valorizzare il patrimonio archeologico e contemporaneamente sposare il progetto ROMA VETUS. Mazzola a modo suo, indotto o costretto ha avuto coerenza, Caci accetta tutto quello che gli propongono senza la minima analisi critica.

    [Non apprezzato] Thumb up 7 Thumb down 7

  • Nacqui

    @Alvetna: il tuo discorso non fa una piega, ma Nascetti se lo tenesse Montalto. Chiedi a qualsiasi professore della Tuscia per conferma. E comunque sta sempre qua.

    Thumb up 3 Thumb down 4

  • maciste

    chi abbocca a roma vetus poi non può fare alcuna proposta progettuale di riqualificazione. a tarquinia, nel caso, mazzola ha avuto la fortuna o l’intelligenza, non so, di avere in maggioranza (e in minoranza)persone avvedute che hanno stoppato la cosa, e ci siamo risparmiati le foto con i centurioni.

    Thumb up 5 Thumb down 2

  • Io dico solo una cosa, parlo da Tarquiniese ultracinquantenne,Tarquinia potrebbe vivere di rendita oltre che al turismo insieme a tutto quello che riguarda gli Etruschi. Purtroppo ero piccolo e non e’ stato fatto mai niente immobilismo generale, mo’ so’ grandino, e se continua a non fare niente,per fare un’esempio la “FAMOSA CURVA CON DEVIAZIONE”,pe anna’ ar cimitero nun me ricordo piu’ manco quant’anni so’ che e’ in quel modo, dicendoci che poi veniva fatto subito qualcosa de mejo per levare quello schifo……………….aoooooooo! Morale come diceva er Sor Vincenzo……Cardarelli! “QUI TUTTO E’ FERMO”……………….
    MANKA LE KANE!

    [Apprezzato :)] Thumb up 11 Thumb down 3

  • CICERONE

    PER I 4 POLLICI VERSI AL MIO INTERVENTO, COMUNICO CHE SOLO NELLA GIORNATA DI OGGI MI E’ CAPITATO DI DARE INFORMAZIONI A TURISTI CHE STAVANO VAGANDO NEL NULLA, ALLA RICERCA DELL’ENTRATA POSTERIORE AL MUSEO. PREGO QUEI 4( DI CUI SOPRA) IMPIEGATI PUBBLICI O DELLO STESSO MUSEO DI METTERE A LORO SPESE UN CARTELLO INFORMATIVO.

    [Apprezzato :)] Thumb up 4 Thumb down 0