#Tarquinia2017 – “Renato Bacciardi, nelle liste ben tredici under 30”

Riceviamo e pubblichiamo

“Ci è sembrato un interlocutore attento, sensibile alle problematiche di noi giovani: abbiamo con entusiasmo intrapreso questo percorso e ringraziamo Renato Bacciardi per la fiducia che ci ha accordato”.

È un gruppo numeroso e motivato quello dei giovani che hanno scelto di sostenere la candidatura a Sindaco di Tarquinia di Renato Bacciardi, mettendoci la propria faccia ed il proprio impegno e proponendosi come candidati consiglieri.

Sono, infatti, ben tredici i candidati sotto i 30 anni nelle quattro liste a sostegno di Bacciardi: Sara Iacomino, Guida Maeva, Maria Paola Orefice, Riccardo Benedetti, Alfredo Bicchierini, Christian Iodice, Marco Mariani, Daniele Paganelli, Filippo Palumbo, Antonio Romanini, Riccardo Stella, Massimiliano Testaguzzi e Milo Valeri.

“Ci siamo sentiti in dovere di fare qualcosa per la nostra città e per la nostra generazione – spiegano – e Renato ci ha fatto sentire coinvolti. Ci piace e convince, soprattutto, la sua voglia di lavorare per una Tarquinia diversa, che possa garantire l’affermazione anche di noi giovani senza la necessità di dover cercare fortuna e realizzazione altrove”.

“Abbiamo portato delle proposte per il programma – proseguono – e saremo determinati a portare avanti delle iniziative legate alle politiche giovanili: vogliamo essere noi garanti per i nostri amici, coetanei e concittadini”

                                                                                                    Comitato Giovani per Bacciardi Sindaco

7 commenti su #Tarquinia2017 – “Renato Bacciardi, nelle liste ben tredici under 30”

  • Di fronte a tutti i tromboni scaduti che si sono candidati, da Ranucci a Cesarini, da Mencarini al settantenne Moscherini, l’aver candidato tanti giovani è una nota di merito per Bacciardi, che si sta muovendo bene e fa una bella campagna elettorale. Vedremo però il 12 maggio se tutti sto giovani porteranno un valore aggiunto o sono serviti solo a riempire liste.. aspettiamo

    [Non apprezzato] Thumb up 16 Thumb down 13

  • forsemisbaglio ha scritto:

    Il problema dei candidati non è l’età, ma la qualità, la serietà e la competenza

    [Apprezzato :)] Thumb up 16 Thumb down 4

  • articolo superfluo ha scritto:

    Bacciardi e qualcun altro deve capire bene, che amministrare una città non è come giocare alla playstation, una città di circa 16000 abitanti non è un giocattolo per dei bambini inesperti.
    La responsabilità è enorme, il quadro generale è grave, non c’è più tempo da sprecare per far dilettare qualche fanciullo.

    [Non apprezzato] Thumb up 9 Thumb down 8

  • Bucefalo ha scritto:

    Il problema è esattamente quanto detto sopra da forsemisbaglio. Con l’aggiunta di un concetto molto semplice: qual è l’elemento che guida la presentazione di liste plurime per l’appoggio di un candidato? Il Sig. Bacciardi (ed è in ottima compagnia in questo) presenta diverse liste. E in una città di 16000 abitanti con oltre 250 candidati consiglieri si palesa la necessità di far leva sui rapporti di parentela e di famiglia al fine di ottenere numeri alle elezioni. Tutto il contrario della qualità a prescindere dall’età. il comunicato di Bacciardi quindi si smentisce da solo. Bisognerebbe ricordarsi che la logica non si piega. Al limite si spezza.

    [Apprezzato :)] Thumb up 11 Thumb down 4

  • nontisbagli ha scritto:

    E conoscendo personalmente molti dei candidati, provenienti da tutte le liste e da tutte le fazioni… direi che in parecchi stanno lì per riempire e raccogliere una manciata di voti tra parenti e amici.
    Compresi alcuni giovani.
    Bel modo di fare politica! La prossima volta mettete in lista pure i cavalli alati, magari almeno loro, pure se sono “vecchi”, vogliono davvero il bene di Tarquinia!

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 6

  • Fintanto che la politca( e tanti altri incarichi pubblici) è fatta di numeri, sarà inevitabile il ripetersi di queste situazioni. La maggior parte delle persone in lista, nemmeno sanno da che parte si entra per andare nella sala consigliare del comune e paradossalmente invece potranno siederci e decidere delle sorti di migliaia di cittadini. L’incompetenza molto spesso fa danni assai maggiori dei vecchi “volponi” politici. Con ciò, non dico che non deve esserci rinnovamento, benvengano i giovani ma competenti e con almeno esperienza fatta sul campo. A mio avviso la politica come d’altronde qualsiasi attività, ha bisogno di step ben precisi. Come è pericoloso improvvisarsi imprenditori di una attività commerciale mai svolta, così sarà altrettanto pericoloso incaricarsi di amministrare dei beni pubblici. Sarebbe opportuno, che i giovani che intendano fare politica facessero formazione , pratica ed esperienza affinchè si presentino preparati, perchè cosi ci troveremo sempre delle “zucche” in posti di rilievo e responsabilità i quali limiti ricadranno su tutta la collettività.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

  • Libertàdipensiero ha scritto:

    Unica candidata in grado di svettare in questa campagna elettorale che ha raccolto di tutto, ovunque, è la signora Isabella Alessandrucci. Ho ascoltato diversi suoi interventi, ha un linguaggio semplice e diretto, un vocabolario forbito, mai ripetitivo, un elevato livello di conoscenza giuridica e tecnica.
    La ritengo la persona giusta al momento giusto.
    Sarebbe il salto di qualità che Tarquinia aspetta da anni.
    La lista delle persone a corredo non è da meno: una sferzata di energia in una Tarquinia stagnante.
    Una donna che sfida i poteri forti di questa città.
    Io sto con Isabella!

    [Non apprezzato] Thumb up 9 Thumb down 6

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>