Vitorchiano, ricollocate le statue in peperino verso San Michele Arcangelo

Riceviamo e pubblichiamo

In occasione dei festeggiamenti in onore di San Michele Arcangelo, patrono di Vitorchiano, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ruggero Grassotti ha voluto fare un particolare regalo ai suoi concittadini e a tutti coloro che in questi giorni si recheranno in pellegrinaggio al santuario. Lungo il cammino che conduce al luogo sacro, infatti, sono state infatti riposizionate le statue in peperino che in passato, per puro disinteresse di chi all’epoca amministrava il Comune, erano state “ammassate” e dimenticate tra i rovi. Le sculture, quindi, sono state ripulite e valorizzate.

“Un altro passo in avanti per la cultura e la valorizzazione del paese e del territorio – commenta Grassotti – restituendo valore e importanza al lavoro di quegli scultori che, anni fa, vennero a Vitorchiano per lavorare la pietra simbolo delle nostre zone: il peperino. Ora lungo il percorso che conduce al santuario di San Michele Arcangelo il visitatore troverà un vero e proprio museo a cielo aperto. Un piccolo gesto per un grande obiettivo: rendere più accogliente, fruibile e bello il paese e tutto ciò che lo circonda”.

Vitorchiano, infine, sarà in festa fino a domenica 14 maggio con un ricco programma di appuntamenti di carattere religioso, culturale e di intrattenimento.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>