Ciak: a Tarquinia Gianni Zanasi gira il suo “Troppa Grazia”, tra l’ospedale ed il pianoro della Civita

Tarquinia e l’adrenalina dei set cinematografici: la scorsa settimana la città etrusca è tornata ad ospitare attori, registi e troupe impegnati nella realizzazione di una pellicola, “Troppa grazia”, prossima fatica di Gianni Zanasi, regista in grande ascesa nel panorama artistico italiano, reduce dal successo di pubblico e critica con “La felicità è un sistema complesso”.

I più attenti e curiosi tra i cittadini tarquiniesi non avranno mancato di notare, infatti, la presenza di tecnici, camion ed attrezzature sia al pianoro della Civita, sia – sabato in particolare – in città: la produzione ha, infatti, realizzato alcune scene in auto per le vie tarquiniesi e, soprattutto, alcune scene presso l’ospedale di Tarquinia. Presente, sul set cittadino, Alba Rohwrwacher, vincitrice di due David di Donatello e un nastro d’Argento e tra i protagonisti della pellicola in realizzazione.

“Ci stiamo trovando davvero molto bene a Tarquinia – hanno spiegato dalla produzione, nell’intervallo tra una scena e l’altra – ed in particolare le scene in campagna ci stanno dando grandissime soddisfazioni: questi luoghi si stanno dimostrando perfetti per ciò che avevamo in testa”. Lo stesso Zanasi si è mostrato entusiasta dello scenario trovato alla Civita: “Scorci di campagna splendidi: ne è davvero valsa la pena, anche se il caldo è stato davvero inclemente”.

Continua, insomma, l’opera di contatto del Comune di Tarquinia per rendere la città una delle possibili mete per le produzioni cinematografiche: sul set anche l’assessore alla Cultura Martina Tosoni, che ha curato i rapporti con i responsabili della produzione e che ha confermato la volontà di aderire ad un’iniziativa messa in atto dalla Regione Lazio in collaborazione con la Fondazione Film Commission di Roma e del Lazio, volta alla promozione e allo sviluppo del territorio attraverso il settore cinematografico e audiovisivo. “Un’ opportunità per dare nuovo stimolo alla promozione del nostro territorio, ma anche un impulso economico, con l’ospitalità di staff, troupe e maestranze sul territorio”. A breve, a Tarquinia arriverà anche la lavorazione di “Il Peccato. Una visione”, film su Michelangelo a firma del maestro Andrei Konchalovsky.

Un commento su Ciak: a Tarquinia Gianni Zanasi gira il suo “Troppa Grazia”, tra l’ospedale ed il pianoro della Civita

  • Rimango spiazzato nel vedere che come al solito non c’é neanche una minima parolina di merito per l’assessore al turismo. Pazienza, la metto io come commento: bravo Pietro Serafini, continua così!

    Thumb up 1 Thumb down 1

  • Ennio

    Rimango spiazzato nel vedere che come al solito non c’é neanche una minima parolina di merito per l’assessore al turismo. Pazienza, la metto io come commento: bravo Pietro Serafini, continua così!

    Thumb up 1 Thumb down 1