L’attesa è (quasi) finita: domani sera il primo consiglio dell’era Mencarini

Ad oltre due settimane dalla vittoria elettorale nel ballottaggio del 25 giugno, domani sera Pietro Mencarini e la sua amministrazione vivranno il proprio battesimo nel primo consiglio comunale della nuova legislatura. Appuntamento alle ore 20 e 30, e questa è già una prima novità rispetto ai consigli dell’amministrazione Mazzola, convocati in prima mattina.

Dei sette punti all’ordine del giorno, molti riguardano gli adempimenti legati alla prassi istituzionale del dopo elezioni, a partire dall’esame delle condizioni degli eletti –qui l’elenco completo dei futuri consiglieri comunali – in relazione alle norme che regolano la compatibilità degli stessi e l’eventuale convalida, passando per l’elezione del presidente del consiglio – incarico che i rumors attribuiscono ad Arrigo Bergonzini – ed il giuramento del sindaco eletto davanti al consiglio. Quindi la nomina del vicesindaco e dei componenti la giunta (ecco i nomi dei cinque assessori ed i loro compiti), quella della commissione elettorale e  per la formazione degli albi dei giudici popolari e, infine, la deliberazione sulla definizione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende ed Istituzioni.

Conclusi i punti di prassi, andranno in discussione due mozioni presentate dal Movimento 5 Stelle, la prima per l’introduzione nel regolamento comunale dell’orario serale delle sedute, la seconda per modificare la delibera di giunta che regola le modalità d’utilizzo della sala del Consiglio, ora concessa solo per lo svolgimento di manifestazioni organizzate o patrocinate dal comune.

Probabile la presenza di un pubblico numeroso, soprattutto per la curiosità di vedere se gli strascichi di un’accesa campagna elettorale si riverseranno su questa prima fase di attività amministrativa. Gianni Moscherini ed Anselmo Ranucci, nemici giurati nel corso del mese pre elettorale, condivideranno gli scranni dell’opposizione, così come Renato Bacciardi, che nel post voto ha avuto un acceso duello sui media con l’ex collega di giunta. E proprio Moscherini e Ranucci sono tra i personaggi su cui più si concentra l’attesa: il primo lancia sul proprio profilo Facebook l’appuntamento ai suoi, e tutto lascia pensare che anche in sede consiliare possa riproporre le questioni sulle incompatibilità che furono suo cavallo di battaglia in campagna elettorale; il secondo arriva in consiglio ad un mese quasi esatto dal post – poche ore dopo lo spoglio del primo turno – in cui annunciava il ritiro dalla vita politica. Sarà un’intenzione confermata o solo uno sfogo legato all’amarezza seguita alla sconfitta? Un nodo non da poco, dal cui chiarimento dipende anche il futuro in consiglio dell’ex sindaco Mauro Mazzola, primo dei non eletti: e c’è chi giura che proprio per questo motivo Ranucci avrebbe ricevuto più di un invito a mantenere il proprio posto in consiglio.

7 commenti su L’attesa è (quasi) finita: domani sera il primo consiglio dell’era Mencarini

  • Nelpozzo ha scritto:

    Non è un film e purtroppo non è nemmeno una commedia!!
    È la realtà,una realtà colpevolmente voluta e, per alcuni,cercata…
    Ora aspettiamo questo nuovo (un nuovo per diritto ereditario), questa aria fresca di vecchio entusiasmo!!
    Povera Tarquinia!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 9

  • Peggio de così... ha scritto:

    Nelpozzo hai ragione, questa è la triste realtà….speriamo siano solo 5 anni! Si ok, hanno appena iniziato….ma non riesco a dare fiducia a questi giovani esaltati ed arroganti.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

  • Mi viene da piangere…..vedere queste persone in giunta….poi Perinu, Monti, e Zacchini raga’ andrebbero mandati via subito!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

  • carlo boseggia ha scritto:

    vorrei che il mio scritto non venga travisato, quindi chi legge mi venga incontro cercando di capire quello che dico anche se dovessi esprimermi in maniera poco chiara.Sono passato questa mattina dalle parti del piazzale ed ho visto nuovamente i gazebo pronti per la festa della ( magnata non so di cosa si tratta ) mi domando :è possibile che non si trovi un altro sito per fare quella manifestazione? lo sa quell’assessore che ha dato il consenso, che quel luogo fa parte di un sito che celebra la memoria dei caduti di tutte le vicende belliche?lo sa quell’assessore che offende quei caduti ?siamo giunti al punto che i sentimenti umani valgono zero di fronte al profitto? vi auguro un buon fallimento della manifestazione e achi vi firma il permesso lasci per testamento l’autorizzazione a fare le prossime feste sulla sua tomba Firmato Carlo Boseggia

    Thumb up 1 Thumb down 1

  • Morfeo

    Domani sera speriamo de fasse due risate e de anna’ a dormi ‘ sereni .😨😨😨😨

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 8

  • Peggio de così…

    Ci guardiamo questo film tragicomico…

    [Apprezzato :)] Thumb up 16 Thumb down 7

  • Nelpozzo

    Non è un film e purtroppo non è nemmeno una commedia!!
    È la realtà,una realtà colpevolmente voluta e, per alcuni,cercata…
    Ora aspettiamo questo nuovo (un nuovo per diritto ereditario), questa aria fresca di vecchio entusiasmo!!
    Povera Tarquinia!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 9

  • Cultura che avanza

    E vai coi selfie!!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 15 Thumb down 2

  • Peggio de così…

    Nelpozzo hai ragione, questa è la triste realtà….speriamo siano solo 5 anni! Si ok, hanno appena iniziato….ma non riesco a dare fiducia a questi giovani esaltati ed arroganti.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 2

  • Paolo

    Mi viene da piangere…..vedere queste persone in giunta….poi Perinu, Monti, e Zacchini raga’ andrebbero mandati via subito!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 3

  • carlo boseggia

    vorrei che il mio scritto non venga travisato, quindi chi legge mi venga incontro cercando di capire quello che dico anche se dovessi esprimermi in maniera poco chiara.Sono passato questa mattina dalle parti del piazzale ed ho visto nuovamente i gazebo pronti per la festa della ( magnata non so di cosa si tratta ) mi domando :è possibile che non si trovi un altro sito per fare quella manifestazione? lo sa quell’assessore che ha dato il consenso, che quel luogo fa parte di un sito che celebra la memoria dei caduti di tutte le vicende belliche?lo sa quell’assessore che offende quei caduti ?siamo giunti al punto che i sentimenti umani valgono zero di fronte al profitto? vi auguro un buon fallimento della manifestazione e achi vi firma il permesso lasci per testamento l’autorizzazione a fare le prossime feste sulla sua tomba Firmato Carlo Boseggia

    Thumb up 1 Thumb down 1