#Tarquinia2017 – Peparello (Primavera per Tarquinia): “Attivare uno sportello di accompagnamento all’accesso al microcredito”

Riceviamo e pubblichiamo

“Il primo passo di ogni economia dev’essere quello di accendere l’interruttore della creatività di ogni persona.” M. Yunus.

Muahammad Yunus è un professore di economia bengalese che nel 1974, dopo che il suo paese d’origine venne sconvolto da una violenta inondazione, decise di scoprire la reale problematica economica delle zone più povere e depresse del suo paese. Constatò che buona parte della povertà che incontrava non era frutto dell’ignavia, dell’indolenza e dell’ignoranza dei singoli ma della loro difficoltà ad accedere alle forme convenzionali di credito; conseguenza della sua osservazione fu la capacità di partorire un’idea semplice ma al contempo geniale e funzionale: fornire a queste persone microcredito.

Il microcredito è uno strumento finanziario mediante si concede credito a soggetti considerati solitamente non bancabili. La Commissione Europea distingue tra microcredito di impresa (rivolto a progetti imprenditoriali ritenuti validi e sostenibili nel tempo) e microcredito sociale (rivolto a persone e /o famiglie in condizione di difficoltà). L’Italia è uno dei pochi Paesi europei ad aver dato una base giuridica al microcredito, che è disciplinato dagli articoli 111 e 113 del Testo Unico Bancario (TUB) e dal decreto attuativo del Ministro dell’economia e delle finanze n. 176 del 17 ottobre 2014 sulla base dei quali vengono definiti importi massimali, durata del prestito e garanzie richieste.

La sola Regione Lazio ha messo a disposizione dell’ultimo Programma Fondo Futuro (dedicato al microcredito) 35 milioni di euro. Gli Enti pubblici perseguono il loro scopo istituzionale favorendo lo sviluppo economico del territorio. Possono costituire fondi di garanzia ed erogare servizi di assistenza, monitoraggio e tutoraggio ai beneficiari del microcredito. Possono inoltre mettere a disposizione le loro reti e l’operatività territoriale per la diffusione e la promozione dei programmi di microcredito.

Una Primavera per Tarquinia intende iniziare con uno Sportello di accompagnamento per l’accesso al Microcredito, che comunichi con l’ Ente Nazionale per il Microcredito e collabori con il Programma Fondo Futuro della Regione Lazio, uno sportello a disposizione del cittadino per rafforzare i processi di sviluppo locale e per non avere più esclusione e marginalità, bensì fiducia e responsabilità.

Valeria Peparello
Candidata consigliere “Una Primavera per Tarquinia”

9 commenti su #Tarquinia2017 – Peparello (Primavera per Tarquinia): “Attivare uno sportello di accompagnamento all’accesso al microcredito”

  • Ezechiele ha scritto:

    C’è scritto che è uno strumento finanziario. Strumento. E in quanto tale è un metodo che non ha etichette meno che mai quella del M5S.

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 1

  • Valeria Peparello ha scritto:

    @ cleaning
    Gentile Lettore/Lettrice,
    felice che il breve scritto sul microcredito abbia suscitato in Lei interesse e curiosità.
    La Sua domanda è molto precisa e per questo cercherò di fornirLe una risposta altrettanto puntuale (anche se una breve panoramica riassuntiva si rende necessaria per comprendere il fenomeno a livello nazionale).
    Le prime attività di microcredito e di finanza etica e solidale in Italia furono svolte alla fine degli anni Settanta dalle Mag (acronimo che sta per Mutua AutoGestione), società cooperative finanziarie che promuovevano (e promuovono tuttora) una finanza autogestita e solidale che ponga società, diritti e ambiente al centro dell’economia e che individuano il denaro come strumento e non come fine ultimo dell’attività economica, mediante l’affermazione dei principi base del movimento cooperativo: mutualità, associazionismo dal basso, democraticità, legame con il territorio. Il fenomeno si è poi evoluto ed ha assunto caratteristiche diverse a seconda delle zone di attuazione e delle condizioni degli Istitui partner coinvolti. Potrà trovare un’interessante mappatura delle attività di microcredito attualmente operative in Italia a questo link http://www.osservatoriofinanziario.it/of/micro.testo23.asp
    Arrivo quindi alla risposta alla sua domanda. Il Ministero dello Sviluppo Economico, con i decreti del 24 dicembre 2014 e del 18 marzo 2015, ha integrato le Disposizioni Operative del Fondo sulle operazioni di microcredito introducendo per la garanzia dello stesso criteri di accesso significativamente semplificati e la possibilità per l’impresa di effettuare la prenotazione on line. Alla sezione dedicata alla garanzia del microcredito, il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato per l’anno in corso trenta milioni di euro, cui si aggiungono i versamenti volontari effettuati da enti, associazioni, società o singoli cittadini (a questo link http://www.fondidigaranzia.it/microcredito.html potrà trovare questo estratto ed altri utili informazioni sul tema). E’ proprio in questo ambito che si inserisce l’iniziativa del MoVimento 5 Stelle, i cui parlamentari rappresentano, allo stato attuale, uno dei soggetti finanziatori del “fondo per il microcredito” gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico ed erogato attraverso gli intermediari finanziari abilitati. Tali risorse non sono utilizzate per erogare direttamente i finanziamenti, ma per favorirne la concessione attraverso la garanzia pubblica.
    Spero che la mia risposta Le risulti chiara ed esaustiva e che abbia compreso che il microcredito è uno strumento valido ed efficiente, che non merita di essere svenduto o etichettato come di esclusiva proprietà o iniziativa di una parte politica o di un gruppo di portatori di interesse.
    Qualora avesse ulteriori informazioni in merito o curiosità sul programma della lista civica “Una Primavera per Taquinia” venga pure all’incontro di oggi alle ore 18 presso l’Agriturismo Bagaglia. Avrò piacere di conoscerLa e di presentarLe la Nostra lista e di conversare su questa ed altre tematiche!
    Grazie!
    Valeria Peparello – Una Primavera per Tarquinia

    [Apprezzato :)] Thumb up 18 Thumb down 0

  • io ci credo ha scritto:

    Probabilbente era al monologo di Sgarbi.
    PS. Certo che Moscherini ne è uscito con un FIGURONE……..

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 0

  • 5 dechè ha scritto:

    @ cleaning
    vedo che i comunicati all’ extra non li mandate più, perché temete i commenti, però s
    otto i comunicati degli altri commentate!!!
    come mai? vi vergognate di qualcosa?

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 0

  • ahahahahaah sta lista la potevano chiama rifondazione comunista no? Basta! Fuori i comunisti dalle amministrazioni! Non ve basta ave rovinato tutto il rovinabile?

    [Non apprezzato] Thumb up 1 Thumb down 7

  • Tommaso Liori ha scritto:

    Finalmente, dopo tanti proclami stentorei, annunci dietro i quali si nascondono velleità faraoniche e irrealizzabili, la proposta per una iniziativa seria, concreta, facilmente percorribile. Il microcredito costituisce attualmente uno dei canali più agevoli per ottenere finanziamenti in un universo creditizio altrimenti blindato per molte categorie e componenti. Non sono un fan di Valeria Peparello e non voterò la sua lista, tuttavia devo rimarcare che commenti come quelli di Cleaning e di Turista, spesso, mi spingono automaticamente in quella direzione.

    [Apprezzato :)] Thumb up 8 Thumb down 0

  • Valeria Peparello ha scritto:

    @Tommaso Liori
    Grazie per la Sua onestà intellettuale e per aver rafforzato il concetto che determinati (validi) strumenti non sono ad uso ed appartenenza esclusiva di preordinati schieramenti e/o ideologie (o presunte tali..).
    @Turista
    Non poteva scegliere nick più appropriato.

    Thumb up 2 Thumb down 0

  • cleaning

    Ma questo microcredito è quello dove vanno i soldi dei 5 stelle?

    [Non apprezzato] Thumb up 3 Thumb down 30

  • Ezechiele

    C’è scritto che è uno strumento finanziario. Strumento. E in quanto tale è un metodo che non ha etichette meno che mai quella del M5S.

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 1

  • Giovanni

    @cleaning
    Se fossi venuto ad ascoltarci non avresti posto questa domanda.

    [Apprezzato :)] Thumb up 18 Thumb down 0

  • Valeria Peparello

    @ cleaning
    Gentile Lettore/Lettrice,
    felice che il breve scritto sul microcredito abbia suscitato in Lei interesse e curiosità.
    La Sua domanda è molto precisa e per questo cercherò di fornirLe una risposta altrettanto puntuale (anche se una breve panoramica riassuntiva si rende necessaria per comprendere il fenomeno a livello nazionale).
    Le prime attività di microcredito e di finanza etica e solidale in Italia furono svolte alla fine degli anni Settanta dalle Mag (acronimo che sta per Mutua AutoGestione), società cooperative finanziarie che promuovevano (e promuovono tuttora) una finanza autogestita e solidale che ponga società, diritti e ambiente al centro dell’economia e che individuano il denaro come strumento e non come fine ultimo dell’attività economica, mediante l’affermazione dei principi base del movimento cooperativo: mutualità, associazionismo dal basso, democraticità, legame con il territorio. Il fenomeno si è poi evoluto ed ha assunto caratteristiche diverse a seconda delle zone di attuazione e delle condizioni degli Istitui partner coinvolti. Potrà trovare un’interessante mappatura delle attività di microcredito attualmente operative in Italia a questo link http://www.osservatoriofinanziario.it/of/micro.testo23.asp
    Arrivo quindi alla risposta alla sua domanda. Il Ministero dello Sviluppo Economico, con i decreti del 24 dicembre 2014 e del 18 marzo 2015, ha integrato le Disposizioni Operative del Fondo sulle operazioni di microcredito introducendo per la garanzia dello stesso criteri di accesso significativamente semplificati e la possibilità per l’impresa di effettuare la prenotazione on line. Alla sezione dedicata alla garanzia del microcredito, il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato per l’anno in corso trenta milioni di euro, cui si aggiungono i versamenti volontari effettuati da enti, associazioni, società o singoli cittadini (a questo link http://www.fondidigaranzia.it/microcredito.html potrà trovare questo estratto ed altri utili informazioni sul tema). E’ proprio in questo ambito che si inserisce l’iniziativa del MoVimento 5 Stelle, i cui parlamentari rappresentano, allo stato attuale, uno dei soggetti finanziatori del “fondo per il microcredito” gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico ed erogato attraverso gli intermediari finanziari abilitati. Tali risorse non sono utilizzate per erogare direttamente i finanziamenti, ma per favorirne la concessione attraverso la garanzia pubblica.
    Spero che la mia risposta Le risulti chiara ed esaustiva e che abbia compreso che il microcredito è uno strumento valido ed efficiente, che non merita di essere svenduto o etichettato come di esclusiva proprietà o iniziativa di una parte politica o di un gruppo di portatori di interesse.
    Qualora avesse ulteriori informazioni in merito o curiosità sul programma della lista civica “Una Primavera per Taquinia” venga pure all’incontro di oggi alle ore 18 presso l’Agriturismo Bagaglia. Avrò piacere di conoscerLa e di presentarLe la Nostra lista e di conversare su questa ed altre tematiche!
    Grazie!
    Valeria Peparello – Una Primavera per Tarquinia

    [Apprezzato :)] Thumb up 18 Thumb down 0

  • io ci credo

    Probabilbente era al monologo di Sgarbi.
    PS. Certo che Moscherini ne è uscito con un FIGURONE……..

    [Apprezzato :)] Thumb up 7 Thumb down 0

  • 5 dechè

    @ cleaning
    vedo che i comunicati all’ extra non li mandate più, perché temete i commenti, però s
    otto i comunicati degli altri commentate!!!
    come mai? vi vergognate di qualcosa?

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 0

  • Turista

    ahahahahaah sta lista la potevano chiama rifondazione comunista no? Basta! Fuori i comunisti dalle amministrazioni! Non ve basta ave rovinato tutto il rovinabile?

    [Non apprezzato] Thumb up 1 Thumb down 7

  • Tommaso Liori

    Finalmente, dopo tanti proclami stentorei, annunci dietro i quali si nascondono velleità faraoniche e irrealizzabili, la proposta per una iniziativa seria, concreta, facilmente percorribile. Il microcredito costituisce attualmente uno dei canali più agevoli per ottenere finanziamenti in un universo creditizio altrimenti blindato per molte categorie e componenti. Non sono un fan di Valeria Peparello e non voterò la sua lista, tuttavia devo rimarcare che commenti come quelli di Cleaning e di Turista, spesso, mi spingono automaticamente in quella direzione.

    [Apprezzato :)] Thumb up 8 Thumb down 0

  • Valeria Peparello

    @Tommaso Liori
    Grazie per la Sua onestà intellettuale e per aver rafforzato il concetto che determinati (validi) strumenti non sono ad uso ed appartenenza esclusiva di preordinati schieramenti e/o ideologie (o presunte tali..).
    @Turista
    Non poteva scegliere nick più appropriato.

    Thumb up 2 Thumb down 0