Trasversale, sopralluogo Ance: il cantiere Cinelli-Monte Romano visto dal drone – FOTO e VIDEO

Riceviamo e pubblichiamo

Nuovo sopralluogo presso il cantiere della trasversale nel tratto Cinelli-Monte Romano Est. Lo ha effettuato Fabio Belli, delegato dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili (Ance) per le infrastrutture, durante il quale ha incontrato l’ingegner Santino Di Cintio, direttore tecnico, e il capo cantiere geometra Dino Rondinelli, in rappresentanza delle ditte appaltatrici che si sono aggiudicate i lavori. Infatti, il nuovo tratto funzionale di circa 6,4 km – dall’attuale svincolo di Cinelli al nuovo svincolo di Monte Romano Est – è stato aggiudicato da una Associazione Temporanea di Impresa, costituita dalle società Donati, Ircop, Salc, e Dema Costruzioni.

Il sopralluogo, già concordato nei mesi scorsi e facente parte di una serie di incontri programmati al fine di verificare il rispetto della tempistica dei lavori prevista nel contratto di appalto, si è svolto presso il cantiere che inizia in adiacenza dello svincolo di Cinelli. Per l’occasione sono state effettuate le riprese con un drone, per documentare e monitorare lo stato di avanzamento. Il cantiere prosegue poi parallelamente all’attuale viabilità, per terminare a ridosso di Monte Romano, dove è stato realizzato un nuovo campo base, all’altezza del costruendo nuovo svincolo di ricongiungimento all’Aurelia bis. L’opera è ormai completa per la parte di tracciatura superficiale ed è possibile vedere l’imbastitura delle opere principali, come le fondazioni, le pile realizzate per sorreggere le travi da ponte per i tre viadotti, parte delle paratie laterali delle tre gallerie artificiali e sono stati inoltre ultimati i tre sottovia previsti.

Durante l’incontro con i rappresentanti delle ditte, si è concordato di far iniziare i lavori della rotatoria, da realizzare nell’attuale Aurelia bis a circa 1,5 km prima di Monte Romano, dove la trasversale riconfluirà sull’attuale rete stradale, dopo la stagione estiva. Tale spostamento è stabilito per non creare ulteriori disagi alla viabilità durante il periodo estivo, in cui il traffico come a tutti noto raggiungerà livelli di guardia. Al termine del sopralluogo, il delegato Ance ha espresso la sua soddisfazione “per lo stato di avanzamento dei lavori, tenendo presente che sono iniziati ai primi di luglio del 2016 e che, rispetto al precedente sopralluogo, effettuato a fine novembre 2016, sono stati fatti importanti passi avanti. Con questo ritmo, ci sono tutte le condizioni affinché sia rispettata la consegna, prevista per l’estate 2018”.

Fabio Belli, inoltre, assicura che tra qualche mese sarà fatto un ulteriore sopralluogo, “perché – continua – per l’Ance questa infrastruttura è vitale e strategica, non solo per il nostro territorio, ma anche per il nostro Paese. Mi auguro che quanto prima il Consiglio dei Ministri possa dare il proprio assenso al completamento dell’infrastruttura fino a Civitavecchia approvando il tracciato verde, che è il più attuabile secondo l’Ance. Questa decisione è auspicabile perché supererebbe i pareri negativi del Comune di Tarquinia e del Ministero dell’Ambiente che purtroppo bloccano il completamento dell’opera, che oltretutto è già stata finanziata”.

8 commenti su Trasversale, sopralluogo Ance: il cantiere Cinelli-Monte Romano visto dal drone – FOTO e VIDEO

  • Grandi questi dell’ANCE… Continuano a propagandare il loro interessatissimo parere su come il tracciato verde sia il migliore ricordando quell’oste che decantava la bontà del suo vino…
    Farebbero meglio a leggere e a studiare per bene le conclusioni del Ministero dell’Ambiente che invece, nell’interesse di tutti gli italiani e non solo di quello dell’associazione di categoria dei costruttori, conclude in modo incontrovertibile sul devastante impatto del progetto di ANAS sulla Valle del Mignone… Anzi aggiunge “Tutto quanto detto, rimarca di nuovo la bontà e le validità delle scelte allora fatte dall’Autorità Competente nell’approvare il cosidetto Tracciato Viola (o Violet) con decreto VIA Prot. DEC/DSA/2004/00198 del 18/03/2004”.
    Dal 2004 ad ogggi nessuno aveva sentito l’urgenza di iniziare quei lavori su un tracciato approvato in via definitiva anche dal Ministero dell’Ambiente nè di mettere in sicurezza l’Aurelia Bis che, a detta degli stessi professoroni che oggi implorano sviluppo ed asfalto, rappresenta da decenni un pericolo mortale per la circolazione stradale…
    Studiate un pochettino invece di giocare con i droni… Vi do pure il link… Potreste fare finalmente qualche interessante scoperta…
    http://www.va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1560/2533?Testo=&RaggruppamentoID=19#form-cercaDocumentazione

    [Apprezzato :)] Thumb up 12 Thumb down 1

  • Vichingo ha scritto:

    Cari Sig. Dell’Ance, il comune di Tarquinia non a detto no alla superstrada Orte Civitavecchia , a detto no al tracciato verde insieme al Ministero dell’ambiente perché distruggereste una delle ultime Vallate incontaminate del Lazio e non sto ad elencare il resto, però il Comune di Tarquinia ha dato un tracciato alternativo al Anas ma coloro nemmeno lo hanno preso in considerazione e continuano con il tracciato verde, per non parlare del tracciaio approvato nel 2006 . Conti fatti, il costo approssimativo della realizzazione della Orte Civitavecchia è uguale sia per il tracciato verde che il blu e quello presentato dal Comune di tarquinia. Allora non si dicano stupidaggini e siano fatte le cose seriamente.

    [Apprezzato :)] Thumb up 9 Thumb down 2

  • Hold Viching ha scritto:

    Caro Turista, mi auguro per caso… le pecore potresti mangiarle e le serpi spero che ti mozzicano….
    NO AL TRACCIATO VERDE…..

    [Non apprezzato] Thumb up 7 Thumb down 7

  • Lasciate sfogare il turista…
    In fondo può dire la sua solo qui dentro… A casa mi sa che non comanda lui…
    Dai turista… si scherza… goditi la natura che ti circonda… Siamo tutti terra per ceci… Teniamocela buona sta terra…
    😉

    Thumb up 2 Thumb down 1

  • E chi se la prende? Io dico la mia e voi dite la vostra! Siamo qui a commentare per questo no? Ps meglio asfalto e macchine che entrano-passano e magari si fermano a Tarquinia… piuttosto che guardare (solo noi) una valle vuota

    Thumb up 1 Thumb down 2

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono ammessi i seguenti TAG HTML : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>