La Tirrenica si è fermata a Tarquinia: “Ma resta un danno enorme al territorio”

Riceviamo e pubblichiamo

In un memorabile film neorealista degli anni 50 un poco furbo personaggio, tratteggiato mirabilmente da un giovane Vittorio Gassman, pronunciava una battuta rivolta ai suoi compari di un goffo colpo andato a male, una battuta che è rimasta scolpita nella memoria e nel lessico comune: “m’hanno rimasto solo…”. Chissà se al sindaco Mazzola sarà rivenuta in mente questa battuta quando ha appreso del tramonto, ormai quasi certo, del suo sogno di veder cedere la ex SS Aurelia alla SAT per costruire una inutile autostrada?

Perché questa è oggi la realtà… Dopo mezzo secolo di progetti, varianti, finanziamenti, promesse,  l’unica città a pagare il pegno di un’opera inutile e devastante è rimasta la “sua” Tarquinia… Il governo Gentiloni, con l’ultimo DPEF ha definitivamente rottamato quel progetto devastante di cui oggi solamente il nostro territorio paga le amare e irreversibili conseguenze. E tutto ciò grazie all’unico entusiasta che si è sempre battuto con un’inspiegabile foga affinché quell’opera che definiva fondamentale – a differenza di tutti gli altri sindaci dei comuni interessati – vedesse la luce nel suo territorio.

Perché la realtà oggi è sotto gli occhi di tutti: Mazzola è l’unico a non essersi accorto che l’unica vera grande opera necessaria sarebbe stata la messa in sicurezza dell’Aurelia, peraltro progetto già ampiamente condiviso in passato da tanti, strada ampiamente sufficiente a contenere i sempre più ridotti flussi di traffico presenti su questo asse viario.

Tutti gli altri, dai suoi cittadini costretti a lunghe estenuanti manifestazioni e presidi per scongiurare un danno enorme alla viabilità locale, ai sindaci degli altri comuni interessati dal tracciato, lo hanno sempre saputo e capito ben prima di lui, che avrebbe invece dovuto essere il primo a farlo. L’autostrada tirrenica ha definitivamente condannato quella che era una città che viveva di un traffico e di un turismo di prossimità a un isolamento mai riscontrato dai tempi degli Etruschi. Le preesistenti vie di ingresso al paese che consentivano un comodo accesso sia da nord che da sud oggi sono diventate un percorso a ostacoli scomodo quanto assurdo…

E il premio per la solerte battaglia di Mazzola a favore di SAT sarà come i diamanti: “per sempre”… Per sempre la beffa del pedaggio richiesto al casello a tutti i Tarquiniesi ricorderà lo zelo di quest’uomo che, a differenza dei suoi colleghi, anche del suo stesso partito, ha sostenuto che lui l’autostrada sì, la voleva ad ogni costo, senza curarsi di nulla e di nessuno, neanche dei suoi concittadini che erano in strada a protestare giorno e notte di inverno per due mesi, per chiedere quel rispetto al diritto alla mobilità che lui non ravvisava, seppur eclatante, ai quali riservava solo parole di scherno e di disprezzo.

I cittadini, oggi possono dire di aver vinto, di aver ravvisato ciò che si compiva a Tarquinia, ma rimane il danno enorme al territorio, ora, chi pagherà? Insomma, gli unici che non si sono accorti che la tirrenica non era un buon affare sono stati la SAT e il sindaco Mazzola…

Ora è tardi e, come spesso succede nel nostro paese, le pesanti responsabilità di chi governa ricadranno unicamente sui cittadini a cui resta la difesa della viabilità locale con la vigilanza sulla costruzione del ponte alternativo, quanto indispensabile, sul fiume Mignone, delle complanari per una viabilità alternativa decente e dell’adeguato livello qualitativo di quelle poche e scarne opere di compensazione promesse da SAT. Questa esperienza serva da monito ai futuri amministratori per le prossime aggressioni  previste sul nostro territorio come la Superstrada, l’impianto di biogas ecc.

Comitato per il diritto alla mobilità di Tarquinia

21 commenti su La Tirrenica si è fermata a Tarquinia: “Ma resta un danno enorme al territorio”

  • Normalmente per queste prodezze i nostri amministratori vengono premiati con incarichi ancora più importanti…
    La logica dei partiti è questa…
    Mazzola risponda ora ai Tarquinesi del suo operato…

    [Apprezzato :)] Thumb up 27 Thumb down 11

  • Vota Antonio ha scritto:

    Il disegno era chiaro, intercettare anche i flussi provenienti da nord per il Porto di Civitavecchia.
    Ora che la Sat ha ottenuto di fare cassa da tutte le direzioni cosa gli importa di allungare l’autostrada fino a Livorno?? …certo è veramente singolare che alcuni sindaci si siano fermamente opposti e altri no…

    [Apprezzato :)] Thumb up 32 Thumb down 9

  • Ma volete condannare Tarquinia all’estinzione.
    Voi dei Comitati del NO A TUTTO avete un bel posticino di lavoro pubblico magari e passate la giornata a fare i girotondini o a giocare a fantacalcio in ufficio!!
    L’unico opportunità di SVILUPPO e OCCUPAZIONE per il paese è collegarsi economicamente con IL PORTO DI CIVITAVECCHIA! Le centrali infatti sono a fine vita, l’agricoltura langue e il turismo ha bisogno di una cosa imprescindibile: I TURISTI.
    Quindi, fermorestando che ogni opera deve essere eco compatibile e poco impattante (poco non niente..), abbiamo bisogno di essere il fulcro della logistica dell’Alto Lazio, aree di scambio, piattaforme di stoccaggio e trasformazione, zone commerciali, orde di turisti che visitano le nostre bellezze storiche e che lasciano solini ai commercianti e ai ristoratori.
    Vogliamo LAVORO PER I TARQUINIESI non chiacchiere da ambientalisti radical chic, la nostra città sta morendo. VOGLIAMO SVILUPPO E LAVORO!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 22

  • Ora vediamo se i Tarquiniesi si ricorderanno di quanto procurato da questa amministrazione quando si recheranno alle urne il prossimo giugno.

    [Apprezzato :)] Thumb up 26 Thumb down 13

  • solo un genio come il vostro Mazzola poteva avallare un cosa tanto enorme quanto irreversibile.
    Io proporrei a Staffelli per il tapiro d’oro, altro che incarichi politici in premio La vanga.

    [Apprezzato :)] Thumb up 29 Thumb down 9

  • Grande Giuseppe! Non riescono proprio a capirlo… finalmente una strada seria… e che fanno? I radical chic!!!! Sono diventati veramente pietosi! Per fortuna so 4 gatti che nessuno ascolta

    [Apprezzato :)] Thumb up 24 Thumb down 13

  • Caro Giuseppe,
    invece di fare inutili ipotesi sull’occupazione pubblica o privata di coloro che hanno combattuto e combattono per lo sviluppo sostenibile di Tarquinia, senza centrali di stoccaggio, centrali a biogas, centrali a carbone che tanto la affascinano, provi a chiedere conto delle migliaia di posti di lavoro che erano stati promessi dall’attuale amministrazione prima delle scorse elezioni. Li compari al numero di posti di lavoro guadagnati nell’ultimo quinquennio a Tarquinia e avrà l’esatta dimensione delle bufale propinate pur di farsi eleggere.
    Ah… mi raccomando… non dimentichi il telepass del tarquinese a casa…

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 13

  • chi sat sat ha scritto:

    Vorrei far presente a Giuseppe che una strada già c’era, che non era a pagamento e se volesse verificare farne una nuova è costata tanto anche in vite umane….. che ricordo sempre a Giuseppe non hanno un valore commensurabile.
    Sarebbe bastato far ampliare e mettere in sicurezza la preesistente per evitare tale scempio.
    Per quanto riguarda lavoro ed occupazione quella strada ha portato lavoro a pochi operai.
    Ora ci ritroviamo in una città da cui è difficile tanto entrare quanto uscire…. chiedilo ai poveri autisti di autoarticolati che sono costretti a farlo, magari nella stagione dei pomidoro….
    Puoi trovare ogni sera gente spaesata lungo la strada Lupo Cerrino, Zona Artigianale o Litoranea perché non riesce a trovare la strada.
    Se questo si chiama SVILUPPO e OCCUPAZIONE allora, in questo momento stiamo vivendo il periodo più florido dell’economia Tarquiniese…..

    [Non apprezzato] Thumb up 18 Thumb down 17

  • Piglia il triciclo ha scritto:

    Il danno lo fate voi ogni cinque anni , quando uscite fuori come le lumache . Prima erano divisi , ora tutti insieme , pensa alle riunioni i grandi cervelli come fumano . Marzia Ernesto marco marzia luca tutti unti dal signore . Tutti illuminati , i saggi del paese , niente autostrada , trasversale , niente . Poi girano con fuoristrada e fuoriserie . Cara marzia i danni li fate voi , con la vostra arroganza , saccenza , siete quelli che hanno la verità in tasca . Niente centrali , eolico, idroelettrico , biogas , ma poi frigoriferi , televisori , telefonini , condizionatori . Contro l’autostrada ? Siete fuori dal mondo , la strada più pericolosa e mortale del mondo non c’è più , evviva evviva . Altro che danno . Ripeto il danno lo fate solo voi ogni volta che c’è una elezione . Tra poco la passionaria sparisce fino a settembre . Lasciate perdere stavolta pure i cinque stelle fare sparire .

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 7

  • Vichingo ha scritto:

    Per me,questa autostrada è stata un opera utilissima, si continua a dire di no e non è vero che è una cicatrice nel territorio perché anno semplicemente allargato una strada già esistente ed è comodissima. Poi se parliamo che le entrate e uscite sono state fatte male al momento di progettare e convalidare si è vero ,perché come erano prima le entrate erano perfette. Se dovevano mettere in sicurezza la strada come dice qualcuno,dovevano fare la stessa cosa che hanno fatto per l’autostrada cioè allargare,l’unica cosa che non ci sarebbe stato era il pedaggio. Ma chi pagava i lavori?lo stato?ahahahahah, il comune? ahahahahah, io il pedaggio lo pago volentieri su una strada che mi dà sicurezza per percorrerla. Si buttano soldi per stupidaggini ma tutti contro la sicurezza. ( non vi scordate quante persone sono morte sul quel tratto di strada.)

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 5

  • Ci sarà un motivo per cui la Toscana funziona molto e molto meglio della nostra Tarquinia ormai deturpata!
    Noi dagli altri prendiamo solo il peggio!

    [Non apprezzato] Thumb up 7 Thumb down 13

  • LAVORO LAVORO LAVORO, strade, tangenziali, fabbriche, porto, interporto, aeroporto!!
    Dateci tutto questo il prima possibile altrimenti tarquinia diventa un cimitero alotr che necropoli.
    Avete rotto con il vostro ambientalismo cieco e anacronistico!!
    VOGLIAMO POSTI DI LAVORO E STIPENDI NON CE NE FREGA NULLA DELLE TERRE CHE NESSUNO VUOLE PIU’ COLTIVARE!! Nè degli albereti secolari delle siepi intoccabili dei sorci in via di estinzione da proteggere, BASTAAAAA!!!

    [Non apprezzato] Thumb up 9 Thumb down 17

  • che peccato
    Speriamo che con il nuovo governo cambierà idea e la completano
    Vale anche lo stesso discorso alla orte Civitavecchia più importante strategicamente della Tirrenica ma fondamentali entrambe per lo sviluppo siamo nel 2017 e ora che si cambi passo in Italia

    [Apprezzato :)] Thumb up 10 Thumb down 4

  • complimenti! ha scritto:

    Non è vero che il tratto stradale peggiore è stato completato, il più pericoloso d’ Italia è quello tra Tarquinia e Montalto.
    Non è vero che completando la superstrada, l’economia potrebbe rinascere e se fosse anche vero, lo sarebbe solo per Civitavecchia.
    A Civitavecchia non interessa il nostro territorio e il lavoro per i tarquiniesi, a loro non interessa l’argomento aria salubre, ambiente, vedi centrale a carbone e simili.
    A Civitavecchia c’è il record di morti per tumore, ma considerato i vostri ragionamenti, sono solamente un caso, una triste fatalità, perciò da una parte vogliono aumentare la forza lavoro, dall’altra parte devono cercare di mantenerla in vita.
    E poi, ci fosse un crocerista che giri per il nostro paese.
    A Civitavecchia i croceristi se li tengono stretti, hanno inventiva lì, tipo il giro sul trenino come scemi lungo Viale Vittoria da non perdere, altro che il nostro patrimonio dell’Unesco!
    Che completassero la superstrada velocemente con i viadotti che crollano in due mesi distruggendo così il nostro paesaggio e/o la nostra economia oppure che a Tarquinia iniziasse a girare il trenino di Babbo Natale, potrebbe essere l’unico modo per incrementare il turismo. Bisogna rubare con gli occhi!!
    Se no, se proprio volessimo esagerare e cavalcare l’onda, costruite un porto o un aereoporto, solo allora tutto quello che sostenete potrebbe avere un senso.

    [Non apprezzato] Thumb up 5 Thumb down 4

  • Sono ragnonero ha scritto:

    Sono stato preceduto da altri, ma ci tengo a dire che anche una messa in sicurezza dell’Aurelia avrebbe significato la eliminazione di incroci a raso e la realizzazione di svincoli solo per cittadine/arterie stradali (provare per credere Aurelia tra GR e LI). L’impatto ambientale sarebbe poi stato lo stesso. Nessuno ha mai detto come l’autostrada abbia rimosso gli antiestetici segni lasciati in due ampi tratti dell’Aurelia dagli sbancamenti dell’ampliamento del ’68. Se poi vogliamo parlare di quella tariffa marrana per tre km sono d’accordo a dire che è un balzello di stampo medioevale. Credo che l’autostrada abbia globalmente migliorato il nostro territorio, voi del comitato ne attribuite il “merito” a Mazzola che, nel bene e nel male, da dove la si voglia vedere, con una infrastruttura nazionale non c’entra granché o forse niente, essendo sindaco e non ministro, almeno per ora.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 1

  • Turista ha scritto:

    Non ce la fanno proprio a capirlo… continuano a mette in mezzo la toscana…. ninte capisconooooo!!! Digitate su google “mappa autostrade italiane” ecco vi accorgerete, come per magia, che l unico tratto mancante era il nostro! E lasciate perde la toscana per favore… A14 costa adriatica, A12 costa TOSCANA e LIgure… ma de che volete parla? Tacete che fate piu bella figura.

    Thumb up 2 Thumb down 2

  • Mettetevi in sicurezza il cervello…per chi ce l’ha naturalmente….Giuseppe, Turista, Giulia, Sergio state sereni, il vostro neurone è già al sicuro !

    Thumb up 1 Thumb down 2

  • @Giggggi

    Tranquillo fortunatamente nessuno te sente a te e al comitato delle cause perse… l autostrada finalmente ce sta, fattene una ragione, e la trasversale speriamo la facciano presto… fattene un altra de ragione.
    E tranquillo che forse l unico che ha un neurone solo sei te e il comitato delle cause perse. PS domandati perche nessuno ve da retta e datte una risposta.

    Thumb up 2 Thumb down 2

  • Cometa

    Normalmente per queste prodezze i nostri amministratori vengono premiati con incarichi ancora più importanti…
    La logica dei partiti è questa…
    Mazzola risponda ora ai Tarquinesi del suo operato…

    [Apprezzato :)] Thumb up 27 Thumb down 11

  • Vota Antonio

    Il disegno era chiaro, intercettare anche i flussi provenienti da nord per il Porto di Civitavecchia.
    Ora che la Sat ha ottenuto di fare cassa da tutte le direzioni cosa gli importa di allungare l’autostrada fino a Livorno?? …certo è veramente singolare che alcuni sindaci si siano fermamente opposti e altri no…

    [Apprezzato :)] Thumb up 32 Thumb down 9

  • Giuseppe

    Ma volete condannare Tarquinia all’estinzione.
    Voi dei Comitati del NO A TUTTO avete un bel posticino di lavoro pubblico magari e passate la giornata a fare i girotondini o a giocare a fantacalcio in ufficio!!
    L’unico opportunità di SVILUPPO e OCCUPAZIONE per il paese è collegarsi economicamente con IL PORTO DI CIVITAVECCHIA! Le centrali infatti sono a fine vita, l’agricoltura langue e il turismo ha bisogno di una cosa imprescindibile: I TURISTI.
    Quindi, fermorestando che ogni opera deve essere eco compatibile e poco impattante (poco non niente..), abbiamo bisogno di essere il fulcro della logistica dell’Alto Lazio, aree di scambio, piattaforme di stoccaggio e trasformazione, zone commerciali, orde di turisti che visitano le nostre bellezze storiche e che lasciano solini ai commercianti e ai ristoratori.
    Vogliamo LAVORO PER I TARQUINIESI non chiacchiere da ambientalisti radical chic, la nostra città sta morendo. VOGLIAMO SVILUPPO E LAVORO!!!!

    [Apprezzato :)] Thumb up 33 Thumb down 22

  • Serio79

    Ora vediamo se i Tarquiniesi si ricorderanno di quanto procurato da questa amministrazione quando si recheranno alle urne il prossimo giugno.

    [Apprezzato :)] Thumb up 26 Thumb down 13

  • zotico

    solo un genio come il vostro Mazzola poteva avallare un cosa tanto enorme quanto irreversibile.
    Io proporrei a Staffelli per il tapiro d’oro, altro che incarichi politici in premio La vanga.

    [Apprezzato :)] Thumb up 29 Thumb down 9

  • Turista

    Grande Giuseppe! Non riescono proprio a capirlo… finalmente una strada seria… e che fanno? I radical chic!!!! Sono diventati veramente pietosi! Per fortuna so 4 gatti che nessuno ascolta

    [Apprezzato :)] Thumb up 24 Thumb down 13

  • Cometa

    Caro Giuseppe,
    invece di fare inutili ipotesi sull’occupazione pubblica o privata di coloro che hanno combattuto e combattono per lo sviluppo sostenibile di Tarquinia, senza centrali di stoccaggio, centrali a biogas, centrali a carbone che tanto la affascinano, provi a chiedere conto delle migliaia di posti di lavoro che erano stati promessi dall’attuale amministrazione prima delle scorse elezioni. Li compari al numero di posti di lavoro guadagnati nell’ultimo quinquennio a Tarquinia e avrà l’esatta dimensione delle bufale propinate pur di farsi eleggere.
    Ah… mi raccomando… non dimentichi il telepass del tarquinese a casa…

    [Apprezzato :)] Thumb up 28 Thumb down 13

  • chi sat sat

    Vorrei far presente a Giuseppe che una strada già c’era, che non era a pagamento e se volesse verificare farne una nuova è costata tanto anche in vite umane….. che ricordo sempre a Giuseppe non hanno un valore commensurabile.
    Sarebbe bastato far ampliare e mettere in sicurezza la preesistente per evitare tale scempio.
    Per quanto riguarda lavoro ed occupazione quella strada ha portato lavoro a pochi operai.
    Ora ci ritroviamo in una città da cui è difficile tanto entrare quanto uscire…. chiedilo ai poveri autisti di autoarticolati che sono costretti a farlo, magari nella stagione dei pomidoro….
    Puoi trovare ogni sera gente spaesata lungo la strada Lupo Cerrino, Zona Artigianale o Litoranea perché non riesce a trovare la strada.
    Se questo si chiama SVILUPPO e OCCUPAZIONE allora, in questo momento stiamo vivendo il periodo più florido dell’economia Tarquiniese…..

    [Non apprezzato] Thumb up 18 Thumb down 17

  • Giulia

    Voi no a tutto non sapete neanche di cosa parlate

    [Apprezzato :)] Thumb up 18 Thumb down 7

  • Piglia il triciclo

    Il danno lo fate voi ogni cinque anni , quando uscite fuori come le lumache . Prima erano divisi , ora tutti insieme , pensa alle riunioni i grandi cervelli come fumano . Marzia Ernesto marco marzia luca tutti unti dal signore . Tutti illuminati , i saggi del paese , niente autostrada , trasversale , niente . Poi girano con fuoristrada e fuoriserie . Cara marzia i danni li fate voi , con la vostra arroganza , saccenza , siete quelli che hanno la verità in tasca . Niente centrali , eolico, idroelettrico , biogas , ma poi frigoriferi , televisori , telefonini , condizionatori . Contro l’autostrada ? Siete fuori dal mondo , la strada più pericolosa e mortale del mondo non c’è più , evviva evviva . Altro che danno . Ripeto il danno lo fate solo voi ogni volta che c’è una elezione . Tra poco la passionaria sparisce fino a settembre . Lasciate perdere stavolta pure i cinque stelle fare sparire .

    [Apprezzato :)] Thumb up 20 Thumb down 7

  • Vichingo

    Per me,questa autostrada è stata un opera utilissima, si continua a dire di no e non è vero che è una cicatrice nel territorio perché anno semplicemente allargato una strada già esistente ed è comodissima. Poi se parliamo che le entrate e uscite sono state fatte male al momento di progettare e convalidare si è vero ,perché come erano prima le entrate erano perfette. Se dovevano mettere in sicurezza la strada come dice qualcuno,dovevano fare la stessa cosa che hanno fatto per l’autostrada cioè allargare,l’unica cosa che non ci sarebbe stato era il pedaggio. Ma chi pagava i lavori?lo stato?ahahahahah, il comune? ahahahahah, io il pedaggio lo pago volentieri su una strada che mi dà sicurezza per percorrerla. Si buttano soldi per stupidaggini ma tutti contro la sicurezza. ( non vi scordate quante persone sono morte sul quel tratto di strada.)

    [Apprezzato :)] Thumb up 23 Thumb down 5

  • la pora maestra

    ma in che anno hanno fatto le elementari?

    [Apprezzato :)] Thumb up 13 Thumb down 2

  • max

    Ci sarà un motivo per cui la Toscana funziona molto e molto meglio della nostra Tarquinia ormai deturpata!
    Noi dagli altri prendiamo solo il peggio!

    [Non apprezzato] Thumb up 7 Thumb down 13

  • Sergio

    LAVORO LAVORO LAVORO, strade, tangenziali, fabbriche, porto, interporto, aeroporto!!
    Dateci tutto questo il prima possibile altrimenti tarquinia diventa un cimitero alotr che necropoli.
    Avete rotto con il vostro ambientalismo cieco e anacronistico!!
    VOGLIAMO POSTI DI LAVORO E STIPENDI NON CE NE FREGA NULLA DELLE TERRE CHE NESSUNO VUOLE PIU’ COLTIVARE!! Nè degli albereti secolari delle siepi intoccabili dei sorci in via di estinzione da proteggere, BASTAAAAA!!!

    [Non apprezzato] Thumb up 9 Thumb down 17

  • Polkissen

    Aveva ragione Vincenzo Cardarelli

    [Apprezzato :)] Thumb up 8 Thumb down 3

  • Paolo

    che peccato
    Speriamo che con il nuovo governo cambierà idea e la completano
    Vale anche lo stesso discorso alla orte Civitavecchia più importante strategicamente della Tirrenica ma fondamentali entrambe per lo sviluppo siamo nel 2017 e ora che si cambi passo in Italia

    [Apprezzato :)] Thumb up 10 Thumb down 4

  • complimenti!

    Non è vero che il tratto stradale peggiore è stato completato, il più pericoloso d’ Italia è quello tra Tarquinia e Montalto.
    Non è vero che completando la superstrada, l’economia potrebbe rinascere e se fosse anche vero, lo sarebbe solo per Civitavecchia.
    A Civitavecchia non interessa il nostro territorio e il lavoro per i tarquiniesi, a loro non interessa l’argomento aria salubre, ambiente, vedi centrale a carbone e simili.
    A Civitavecchia c’è il record di morti per tumore, ma considerato i vostri ragionamenti, sono solamente un caso, una triste fatalità, perciò da una parte vogliono aumentare la forza lavoro, dall’altra parte devono cercare di mantenerla in vita.
    E poi, ci fosse un crocerista che giri per il nostro paese.
    A Civitavecchia i croceristi se li tengono stretti, hanno inventiva lì, tipo il giro sul trenino come scemi lungo Viale Vittoria da non perdere, altro che il nostro patrimonio dell’Unesco!
    Che completassero la superstrada velocemente con i viadotti che crollano in due mesi distruggendo così il nostro paesaggio e/o la nostra economia oppure che a Tarquinia iniziasse a girare il trenino di Babbo Natale, potrebbe essere l’unico modo per incrementare il turismo. Bisogna rubare con gli occhi!!
    Se no, se proprio volessimo esagerare e cavalcare l’onda, costruite un porto o un aereoporto, solo allora tutto quello che sostenete potrebbe avere un senso.

    [Non apprezzato] Thumb up 5 Thumb down 4

  • Sono ragnonero

    Sono stato preceduto da altri, ma ci tengo a dire che anche una messa in sicurezza dell’Aurelia avrebbe significato la eliminazione di incroci a raso e la realizzazione di svincoli solo per cittadine/arterie stradali (provare per credere Aurelia tra GR e LI). L’impatto ambientale sarebbe poi stato lo stesso. Nessuno ha mai detto come l’autostrada abbia rimosso gli antiestetici segni lasciati in due ampi tratti dell’Aurelia dagli sbancamenti dell’ampliamento del ’68. Se poi vogliamo parlare di quella tariffa marrana per tre km sono d’accordo a dire che è un balzello di stampo medioevale. Credo che l’autostrada abbia globalmente migliorato il nostro territorio, voi del comitato ne attribuite il “merito” a Mazzola che, nel bene e nel male, da dove la si voglia vedere, con una infrastruttura nazionale non c’entra granché o forse niente, essendo sindaco e non ministro, almeno per ora.

    [Apprezzato :)] Thumb up 6 Thumb down 1

  • Turista

    Non ce la fanno proprio a capirlo… continuano a mette in mezzo la toscana…. ninte capisconooooo!!! Digitate su google “mappa autostrade italiane” ecco vi accorgerete, come per magia, che l unico tratto mancante era il nostro! E lasciate perde la toscana per favore… A14 costa adriatica, A12 costa TOSCANA e LIgure… ma de che volete parla? Tacete che fate piu bella figura.

    Thumb up 2 Thumb down 2

  • Giggi

    Mettetevi in sicurezza il cervello…per chi ce l’ha naturalmente….Giuseppe, Turista, Giulia, Sergio state sereni, il vostro neurone è già al sicuro !

    Thumb up 1 Thumb down 2

  • Turista

    @Giggggi

    Tranquillo fortunatamente nessuno te sente a te e al comitato delle cause perse… l autostrada finalmente ce sta, fattene una ragione, e la trasversale speriamo la facciano presto… fattene un altra de ragione.
    E tranquillo che forse l unico che ha un neurone solo sei te e il comitato delle cause perse. PS domandati perche nessuno ve da retta e datte una risposta.

    Thumb up 2 Thumb down 2